Smettiamo di bere per fumare un verso

Ho bevuto un bicchiere di vino ogni giorno, guarda cosa mi è successo

La codificazione da che medicina di alcool

E' la terza volta che smetto, dopo un tentativo durato davvero pocoe un altro durato tutto l'inverno passato e fallito con l'arrivo dell'estate, dopo aver fatto qualche tiro "innocente" che ha scatenato di nuovo la dipendenza. Sono uno sportivo, pratico sport parecchi intensi dove sono necessarie parecchie performance cardiovascolari, con l'arrivo del fumo ho notato la scontata riduzione delle prestazioni ma anche nel camminare parlare e camminare a passo svelto senza fiatone è impossibile Sono al quarto giorno di astinenza.

Astinenza che non sento per nulla grazia alla mia motivazione nello smettere. Ho parecchio catarro e ogni tanto do qualche spasmo di tosse, cosciente che sono i polmoni che si stanno liberando da questo mostro, olfatto e gusto sono migliorati, inoltre mi sento più rilassato e non più flagellato dall'essere cosciente che stavo facendo avvicinare la mia ora con quella sigaretta in bocca.

Se potessi esprimere un desiderio adesso, vorrei che smettessero anche i miei genitori. Sono estremamente preoccupato per loro circa 40 anni di smettiamo di bere per fumare un verso ". La prima volta è durata un anno di astinenza poi una sigaretta, tanto per stare in compagnia, dopo una bella cena, mi ha portato a riprendere. La seconda volta ho smesso insieme a mia moglie e ci siamo iscritti ad una palestra.

Abbiamo cosí iniziato a misurarci con la nostra forza, la nostra resistenza e, soprattutto, con il nostro fiato. La mia forza fisica è aumentata come pure il fiato e la resitenza smettiamo di bere per fumare un verso sforzi prolungati.

Quando vado in mountain-bike il cardio frequenzimetro indica una diminuzione dei battiti cardiaci. Forse avrei dovuto smettiamo di bere per fumare un verso prima considerando che mio padre è morto di un tumore ai polmoni e mio zio paterno di un infarto cardiaco.

Spero di essere ancora in tempo Ringrazio mia figlia che mi ha stimolato e pregato di smettere. Lo devo anche a lei. Ho iniziato a fumare all'eta' di quattordici anni, nel corso degli anni ho provato a smettere due volte, entrambi i tentativi falliti, probabilmente non avevo motivazioni sufficienti e non smettiamo di bere per fumare un verso neppure molto convinto. Il 17 marzo del alle ore 12,00 mi e' stato comunicato dal medico famiglia, che a mia moglie era stato diagnosticato un cancro ai polmoni.

Sono stato accanto a mia moglie ogni istante, sia durante le sue permanenze in ospedale per effettuare i cicli di chemioterapia e quanta'altro sia a casa per accudirla e sostenerla psicologicamente. Ho visto mia moglia, la persona che piu' ho amato in vita mia e che amo ancora, consumarsi giorno dopo giorno tra dolori inimmaginabili e smettiamo di bere per fumare un verso senza frontiere nel tentativo di sconfiggere un male che pero' non gli ha lasciato scampo.

Mia moglie e' deceduta il 20 Luglio alle ore 19, Oggi mi ritrovo a guardare i smettiamo di bere per fumare un verso dei mie tre figli, quando mi pongono quesiti ai quali non posso rispondere perche' risposte non ci sono, oppure perche' eventuali risposte farebbero troppo male a tutti noi. Mi ritrovo a quardare i loro volti quando vorrebero dire tante cose ma non pronunciano una sola parola.

Mi ritrovo a guardare dentro di me e chiedermi perche' abbiamo dato la possibilita' a questo male di distruggere le nostre esistenze. Il messaggio che voglio dare e' che nessuno di noi si deve sentire immune da queto male o indistruttibile o troppo forte etc La nostra salute, le persone che ci amano, che contano su di noi, i progetti che insieme abbiamo fatto e che desideriamo realizzare per noi e per la nostra famiglia,tutto cio' e altro ancora ha infinitamente piu' valore di qualche sigaretta.

Non diamo alla morte la possibilita' di portarci via tutto. Io non smettiamo di bere per fumare un verso piu' ripreso a fumare, probabilmente perche' ho le motivazioni che cercavo un tempo "l'amore per la mia famiglia". Da allora non ho più toccato una sigaretta e spero di non toccarne mai più!

Per i primi 10 mesi il mio peso è aumentato di circa 8 Kg: adesso grazie ai miei polmoni rinnovati e ritrovati con un po' di buona volontà ho comprato un mountain bike e ho ritrovato il mio peso forma senza alcuna difficoltà. Da quella data inoltre non ho più avuto tosse nè emicrania nè problemi di respirazione come mi capitava sempre più spesso soprattutto al mattino.

Il mio sistema per smettere è stato semplicissimo: ho buttato via le sigarette al mattino e ho applicato un cerotto alla nicotina soltanto per un giorno; i giorni seguenti con sacrificio e buona volontà ha continuato a non fumare senza l'aiuto dei cerotti. Io non mi ritengo una persona dalla volontà ferrea pero penso che basta volere smettere fumavo circa 30 sigarette al giorno!!!!! Ho fumato poi ho smesso, poi ho ricominciato ed ho rismesso. Fino a quattro mesi fa fumavo un pacchetto di sigarette, poi ho deciso di smettere considerando la stupidità della cosa si perchè si tratta di stupidità aspirare fumo, mi sono informato: negli incendi si muore per il fumo, non carbonizzati!

Oggi ne corro già 7 e mi alleno quattro volte alla settimana. Sono aumentato di peso di 4 kg ed ora li voglio perdere, ma senza fretta. Per questo mi aiuta in prof. Melchionda primario malattie del metabolismo grande maratoneta, che già me ne aveva fatti perdere 14! Non ci vuol fretta, serve solo la decisione di farlo.

Lo sport è il nostro futuro e ci salva la vita. Bisogna solo provarci. Enzo ". Alberto 46 anni - 29 Giugno Non ho avuto nessun sintomo di dipendenza, ho sentito la voglia anche forte di fumare ma il tutto durava pochissimo, cercavo di pensare ad altro anche se il pensiero fisso era la sigaretta.

Non so come perchè mi sembra di averci smettiamo di bere per fumare un verso pochissima volontà ma forse sono riuscito a smettere.

Tappe fondamentali forse sono le seguenti: Nel ho smettiamo di bere per fumare un verso una figlia e da quando mia moglie è rimasta incinta ho sempre fumato i miei due pacchetti in terrazzino. Da quando ho visto mia figlia ogni giorno mi ripettevo che dovevo smettere ecc. Cercavo di rendermi conto del piacere o del disgusto che mi dava ogni sigaretta. Mi ha dato un fastidio estremo il fatto che i distributtori automatici aprissero solo dopo un certo orario.

Comunque forse sono riuscito a smettere senza richiedere l'aiuto di nessuno, la forza per smettere è dentro di noi. Dimenticavo di dire che ho conosciuto anche persone che hanno smesso immediatamente appena hanno saputo di avere un tumore al polmone e di questi alcuni hanno tirato avanti per circa 1 anno e un'altro ora respira con un solo polmone.

Penso che la forza e la grossa motivazione sia mia figlia. Salutoni e grazie anche a voi per il vostro contributo. Alberto ". Anonimo 47 anni - 15 Luglio Ho scelto di diminuire progressivamente e quindi di smettere dopo una settimana di Ziban. Ho fatto sport,ho continuato a bere del buon vino ,ho preso un po' di blandi ansiolitici,ho cercato dei rinforzi positivi in mia moglie e alcuni amici ex-fumatori.

Ancora adesso mi manca il fiato e mi si stringe la gola quando,soprattutto in strada, qualcuno si accende certe sigarette. Ci penso ancora un po'ma non riprenderei assolutamente. Giuseppe 34 anni - Italiano - 26 Giugno Il problema dell'aumento del peso é relativo e sottovalutabile perche penso sia semplicemente un riadattamento metabolico che si supera senza troppi sforzi in circa 6 o 7 mesi.

Ho scelto le cicche. Da quel momento non ho piu' toccato una sigaretta. Le cicche le ho usate poco. Tutto puo' aiutare a smettere, ma per quel che mi concerne sono sicuro di una cosa sola.

La battaglia e' ancora lunga ma sono fiducioso. Lo stimolo a continuare a non fumare lo ricevo in ogni momento della mia giornata. Sto' meglio, la tosse e' scomparsa, i vestiti non puzzano piu', risparmio molti soldi. Respiro meglio e gusto maggiormente i sapori della vita. Ho iniziato a fumere a circa 18 anni.

Ora ne ho Ho fatto dei tentativi in precedenza. Tutti falliti dopo pochi giorni. Non era scattata quella molla nel cervello. ORA SI e sto bene Saluti e salute a tutti Riccardo". Ivan 31 anni - italiana - 24 Giugno Ho provato in tutti i modi ma niente. Ogni tanto ho una forte paura di beccarmi un infarto ma alla fine mi rassegno. Non ho idea di cosa mi succeda ma so solo che vorrei svegliarmi una mattina senza aver bisogno di fumare. Il mio disagio fisico è notevole quello psicologico peggiore ancora.

Ogni volta che riesco a stare 24 ore senza fumare è come se la mia assuefazione aumentasse sempre di più. Ho bisogno di aiuto!!!!!! Donato 40 anni - CH - 23 Giugno Anonimo 35 anni - Italiana - 13 Settembre Molti dei miei problemi e limiti fisici, se non tutti, sono dovuti a questa mia dipendenza, il tabacco.

Da molti anni penso che devo smettere per la mia salute, per il mio benessere, ho già provato, ho preso l'occasione anni fa in seguito a bronchiti molto forti e tracheiti notevoli, ma ho sempre ricominciato anche aumentando il numero delle sigerette giornaliere. Ora sto cercando di prepararmi a smettere seriamente, la motivazione principale è lo sport, ho un discreto fisico che mi permette di praticare degli sport impegnativi come la mountain bike e la thai-boxe, ma la mia capacità cardio respiratoria è compromessa dal fumo delle 20 sigarette giornaliere.

Smettiamo di bere per fumare un verso che in fase di massimo sforzo quando altri atleti sono al "fiatone" io rischio il broncospasmo, i battiti superano i b. Poi credo che il nervosismo che mi pervade e la scarsa concentrazione che subisco costantemente siano effetto di una scarsa ossigenazione, anche questo è un ottimo motivo per prendere questa decisione. Il fatto della dipendenza psicologica ormai mi pesa; non avere sigarette con me mi agita, non poter fumare mi distrae in continuazione dalle situazioni sociali, ristorante, cinema, casa di amici.

Altro forte motivo è la paura di gravi malattie cardiache o polmonari. Spero che la mia testimonianza serva a qualcuno. Alle volte penso come potrei essere stato se non avessi mai acceso quella dannata sigaretta 24 anni fa. Grazie ". Stefano 44 anni - 03 Marzo Ebbene si, ho coltivato durante questi sei mesi di non-fumo, la convinzione che smettiamo di bere per fumare un verso fumo sia la negazione della vita, non me ne abbiano gli "ancorafumatori". Ho fumato nell'ultimo periodo cinquanta 50 sigarette al giorno, la sera i polmoni erano Sarebbe stato inutile, a mio parere, diminuire il numero di sigarette: bisognava esser capaci di dire BASTA.