La suocera beve viviamo insieme

Modelli di suocera da evitare

Monasteri per disposizione di dipendenza alcolica

Goodreads helps you keep track of books you want to read. Want to Read saving…. Want to Read Currently Reading Read. Other editions. Enlarge cover. Error rating book. Refresh and try again. Open Preview See a Problem? Details if other :. Thanks for telling us about the problem. Return to Book Page. Preview — Mia suocera beve by Diego De Silva.

Vincenzo Malinconico è un avvocato semi disoccupato, semi la suocera beve viviamo insieme, semi felice. Ma soprattutto è un grandioso filosofo autodidatta, uno che mentre vive pensa, si distrae, insegue un'idea da niente facendola lievitare.

Al centro del romanzo questa volta c'è un sequestro di persona ripreso in diretta dalle telecamere di un supermercato. La suocera beve viviamo insieme averlo studiato ed eseguito è il Vincenzo Malinconico è un avvocato semi disoccupato, semi divorziato, semi felice. Ad averlo studiato ed eseguito è il mite ingegnere informatico che ha progettato il sistema di videosorveglianza. Il sequestrato è un boss della camorra che l'ingegnere considera responsabile della morte la suocera beve viviamo insieme del suo unico figlio.

Il piano è d'impressionante efficacia: all'arrivo della televisione, l'ingegnere intende raccontare il suo dramma e processare in diretta il boss. La sola speranza d'impedire la tragedia è affidata, manco a dirlo, all'avvocato Vincenzo Malinconico, che l'ingegnere incontra casualmente nel supermercato e "nomina" difensore d'ufficio. Malinconico, con la sua proverbiale irresolutezza, il suo naturale senso del ridicolo, la suocera beve viviamo insieme sua insopprimibile tendenza a rimuginare, uscire fuori tema, trovare il comico nel tragico, il suo riepilogare e riscrivere gli eventi recenti della sua vita privata, riuscirà a sabotare il piano dell'ingegnere e forse la suocera beve viviamo insieme quel gran pasticcio che è la sua vita.

Get A Copy. PaperbackI corallipages. More Details Original Title. Vincenzo Malinconico 2. Other Editions 8. Friend Reviews. To see what your friends thought of this book, please sign up. To ask other readers questions about Mia suocera beveplease sign up.

Lists with This Book. Community Reviews. Showing Average rating 3. Rating details. More filters. Sort order. Jan 27, Arwen56 rated it did not like it Shelves: italialett-italianaromanzi. Nov 14, Margherita Dolcevita rated it really liked it.

Quando ho appreso, grazie ad aNobii, del nuovo libro di De Silva con protagonista Malinconico ho reagito entusiasta come se fosse in procinto di tornare il mitico Zio d'America, con un bastimento carico di doni, la suocera beve viviamo insieme fantastiche e meraviglie varie. Io amo De Silva, quando gli ho fatto autografare "Non avevo capito niente" -ringraziandolo per il capitolo sull'amore come malattia autoimmune della dignità- la suocera beve viviamo insieme affetta dalla sindrome di Stendhal e penso che mi abbia scambiato per un'alcolista Quando ho appreso, grazie ad aNobii, del nuovo libro di De Silva con protagonista Malinconico ho reagito entusiasta come se fosse in procinto di tornare il mitico La suocera beve viviamo insieme d'America, con un bastimento carico di doni, storie fantastiche e meraviglie varie.

Io amo De Silva, quando gli ho fatto autografare "Non avevo capito niente" -ringraziandolo per il capitolo sull'amore come malattia autoimmune della dignità- sembravo affetta dalla sindrome di Stendhal e penso che mi abbia scambiato per un'alcolista psicotica, ma fa niente.

Amo anche Vincenzo Malinconico, per me è un personaggio che esiste sul serio, ecco perchè sono stata felicissima di sapere del suo ritorno. Il libro è come uno se lo aspetta: il solito intricato marasma di pensieri, riflessioni, speculazioni, marasma che è parte integrante della vita di Malinconico e delle assurde vicende che lo vedono come protagonista.

Si ride in varie occasioni, come nel precedente, De Silva la suocera beve viviamo insieme sicuramente un autore brillante che sa usare sapientemente le parole e ha dei tempi comici ben oliati, si nota benissimo qua e si notava benissimo in "Non avevo capito niente".

Un plauso all'analisi delle canzoni, stupende. Entra in scena la suocera, che è fisicamente meno presente di quanto ci si possa aspettare insomma, d'altronde è nel titolo! Io, che mi identifico più con l'avvocato, in effetti, se ci penso bene, vorrei essere come la suocera, più concreta, meno problematica, meno attenta alle cose futili, più calata nella vita reale. E' un personaggio che mi è piaciuto moltissimo. Se devo trovargli un difetto difetto che mette il romanzo una spanna sotto il precedente è che temo stia diventando troppo snob.

Finché si critica con ironia va bene, ma quando si sfocia nel qualunquismo si rischia di perdere la bussola del romanzo e questo no, non va bene. Apr 25, Chiara rated it really liked it. Sappiatelo sin da ora: adoro l'avvocato Vincenzo Malinconico. Adoro la sua malinconia di fondo, il suo riflettere su qualsiasi cosa, le sue digressioni, l'analizzare ogni sentimento con piglio quasi matematico, il sarcasmo corrosivo É uno dei migliori personaggi della letteratura italiana, è costruito per essere una persona reale e come tale si muove.

Questo romanzo mi è piaciuto anche se ho temuto di desistere arrivata a metà perchè trovavo un po'noiosa la storia del supermercato, avrei taglia La suocera beve viviamo insieme sin da ora: adoro l'avvocato Vincenzo Malinconico. La suocera beve viviamo insieme romanzo mi è piaciuto anche se ho temuto di desistere arrivata a metà perchè trovavo un po'noiosa la storia del supermercato, avrei tagliato almeno un paio di capitoli per rendere il tutto più scorrevole ma a parte questo è un gran bel libro, si legge bene ed offre buoni spunti di riflessione.

Diventeremo tutti dei piccoli avvocati d'insuccesso quando finiremo di leggere? Dec 17, Pietro Sansone rated it liked it.

Forse meno bello del libro che segue Io non avevo capito niente ma cmnq interessante e divertente. Mi piacciono soprattutto i passaggi su cultura, costume e società contemporanea: analisi serie e precise sotto forma di ironia e sarcasmo. May 08, Paola rated it really liked it Shelves: narrativa.

Si fa leggere bene, a volte si ride, anche a bocca storta, e alcune volte la testa si muove in segno di approvazione perché alcuni insights ci sono e si compartecipa.

In altre parti invece la narrazione si fa verbosa, spiega troppo, portando stanchezza a chi legge. Feb 23, Giulia Sicuro rated it really liked it Shelves: italianipreferiti. Jan 08, Alberto rated it it was ok. Sembra scritto per passare alla cassa dopo il successo del precedente Malinconico. La comparsa del personaggio di Mary Stracqualurso abbassa il rating di una stelletta. May 02, Margherita rated it liked it Shelves: buoni-propositi Vincé, insegnami tu che io non son degna!

Ma a rendermelo davvero tanto simpatico è stata la sua autoanalisi sarcastica, che risulta per lui quasi una compagna di vita!

Lo segue fedele in ogni piccolo momento della giornata, come un logorio interno ed la suocera beve viviamo insieme, che lo rende sia oggetto di simpatia la suocera beve viviamo insieme nel senso che vorrei coprirlo con una coperta stile "burritos" e offrirgli una tazza di camomilla, sperando si la suocera beve viviamo insieme e stia finalmente zitto e tranquillosia oggetto di odio spropositato, tanto da volerlo rincorrere con una mazza chiodata.

Non c'è una via di mezzo tra simpatia e odio, o almeno non c'era per me mentre leggevo il libro Passando alla storia vera e propria Non è un granché.

Cioè quando la "questione" viene risolta, il romanzo rimane piatto e anche un po' noioso. Diciamo anche che se non fosse per il sarcasmo e l'ironia, non avrei finito questo libro. Per questo penso che questo libro sia a metà tra l'essere libro "non impegnato", nel senso di quei libri fantastici che leggi quando non vuoi pensare a niente, quando vuoi semplicemente catapultarti in una storia dimenticando i sé e i ma, e un libro scritto per farti riflettere.

Una sorta di ibrido che ti lascia svagare, ma che ogni tanto ti riporta alla realtà con un colpo ben assestato alla coscienza? E' una specie di censore invisibile, che cerca di preservarti dalle figure di merda non gravissime.

Semplificando, il Pare Brutto, ovvero il comune senso dell'estetica, potrebbe essere definito come il timore di fare o dire qualcosa di cui potresti pentirti. Per opporti alla sua dittatura devi avere stile, e spaerlo. Devi, insomma, avre una grande fiducia in te stesso. Ho appena spiegato la ragione per cui non riesco a oppormi alla dittatura del Pare Brutto.

Un'analisi dei rapporti lavorativi, familiari e, perché no, anche con se stessi esposta con freschezza e sdrammatizzando situazioni altrimenti incresciose.

L'affrontare in modo non convenzionale la malattia di la suocera beve viviamo insieme suocera dalla personalità forte e ingombrante, testarda e orgogliosa, anche un po' egoista, riesce a far pensare lucidamente il protagonista e a ristabilire le priorità della propria vita.

Seconda parte delle elucubrazioni filosofico-esistenziali dell'avvocato Malinconico, qui alle prese con una sorta di tragico e grottesco "one man show" cui è costretto a partecipare suo malgrado e che fa da filo conduttore all'intero libro. Ancora una volta, l'avvocato si barcamena con poca disinvoltura e molta simpatica goffagine nelle varie vicende che lo coinvolgono e dalle quali si districa forse nemmeno lui sa come. Oct 06, Massimo Carcano rated it really liked it. Vincenzo Malinconico.

Devo dire che già il nome del protagonista mette simpatia e se poi ci mettiamo anche il titolo, questo diventa un libro assolutamente da leggere. Certo il fatalismo del buon Malinconico è a volte disarmante ma come fare a non parteggiare per lui, per il suo sarcasmo, per la sua ironia, per il suo acume tutto partenopeo?!?

May 01, Eleonora Da Lozzo rated it liked it. Se credete che il tema principale del romanzo sia questo vi sbagliate di grosso. Una bella la suocera beve viviamo insieme, ma una conclusione affannata….

Forse il problema principale di questo libro è la lunghezza - chiudere la vicenda nel momento in cui Malinconico esce dal supermercato sarebbe stato molto meglio: una vicenda che nasce e muore tra le quattro mura del consumismo… e in questo modo si sarebbero anche perdonati i difetti che nascono dalla voglia nascosta di parlare di temi "alti" come la giustizia o la comunicazione.

In effetti la cosa migliore del libro è il ritmo e la capacità di Una bella partenza, ma una conclusione affannata…. In effetti la cosa migliore del libro è il ritmo e la capacità di non prendersi sul serio - quando l'avvocato è fuori, sembra che l'autore cominci a credere un po' troppo in questo personaggio e quindi incappa in passaggi davvero da dimenticare, come il sogno con talk show annesso e la conclusione stucchevole e mielosa da commediola di Hollywood….

La suocera beve viviamo insieme, perché la partenza e le prime pagine invogliano molto a terminare il libro.