La madre forzata per bere lurina

7 cose che la tua pipì sta cercando di dirti riguardo alla tua salute

La codificazione laser da alcolismo in Kharkiv

La madre forzata per bere lurina a mangiare feci di mucca. Ragazza maltrattata per non la madre forzata per bere lurina. Una giovane donna è morta in India dopo essere stata obbligata dai parenti del marito a nutrirsi con feci di mucca [1] e a bere un liquido composto di acqua, detergente e cherosene.

È successo nel villaggio di Sharmiya, nello Stato settentrionale dell'Uttar Pradesh. La 28enne, ha spiegato la polizia, subiva da tempo dure vessazioni per non aver portato una dote cospicua per il suo matrimonio, celebrato dieci anni fa. A scatenare l'ira della famiglia del marito, anche la nascita di due femmine: " Non sei capace di concepire un maschio ", le avrebbero rimproverato più volte i parentinonostante tre anni fa la vittima avesse dato alla luce un bimbo.

Quando si rifiutava, il marito ed i parenti acquisiti le legavano mani e piedi e la obbligavano a ingurgitare tutto ". Dopo la denuncia dei famigliari della vittima, la polizia ha aperto un'inchiesta, ma la madre forzata per bere lurina momento nessuno è stato arrestato. Il commissario di polizia locale, Brijesh Kumar Srivastava, ha commentato la madre forzata per bere lurina ci troviamo di fronte a una " tragedia dell'ignoranza e della povertà " [2].

Tuttavia bufali e tori non sono protetti dalla legge o dalla religione. Esistono persino degli ospizi per le vacche, i Gaushalapreposti alla protezione delle vacche più bisognose. Alcuni di questi asili ospitano fino a ventimila capi, per lo più vecchie mucche senza più latte o malate. Quindi milioni di capi.

Sopra e sotto: Insegne che pubblicizzano un gaushala. Dal suo deretano erano caduti beatamente erbosi panetti di sterco, e tra le gambe un rivolo di urina incredibilmente acre era schizzato contro la polvere. Il dio Krshna protettore delle vacche sacre. I sacerdoti preparano un sacro "nettare" composto di latte, yogurt, burro, orina e sterco con il quale aspergono ed impiastricciano statue e fedeli.

Nelle feste in cui si onora Krsna in quanto protettore dei bovini, i sacerdoti modellano un busto del dio con un impasto di sterco e di latte, lo depongono sul pavimento del tempio e gli strisciano attorno. Le casalinghe usano sterco essiccato e cenere di sterco di vacca per pulire e purificare ritualmente pavimenti e focolari.

I medici del villaggio raccolgono la polvere che si deposita nelle impronte lasciate dagli zoccoli delle vacche e la utilizzano per scopi terapeutici. Molti indù sono allietati dalla semplice visione di una vacca. I sacerdoti affermano che accudire ad una vacca è di per sé una forma di venerazione e che nessun capofamiglia deve privarsi del piacere spirituale che deriva dall'allevarne una. Cosa simboleggia la protezione accordata alle vacche, al pari della loro venerazione?

Simboleggia la protezione e la venerazione della maternità. Infatti, nell'antichità - tra il a. Le cose incominciarono a cambiare con l'aumento della popolazione che impose la diminuzione del consumo di carne ed il maggior utilizzo di latticini e alimenti di origine vegetale, per poter sfamare tutti. Il grande consumo di carne all'inizio divenne un privilegio di pochi, di caste privilegiate come quella dei Brahmani i capi religiosipoi anch'essi dovettero cedere alle pressioni di una popolazione sempre più ostile ai sacrifici di animali, ormai visti come espressione tanto simbolica quanto concreta delle disuguaglianze del sistema delle caste.

Bibliografia: M. Harris, Buono da mangiareTorino, Einaudi, Farmaci con feci e urina. Il tentativo è quello di far convergere spiritualità e scienza, e lo conferma uno di questi ricercatori impegnati nella ricerca, il dr. Esse sono contenute in antichi testi sacri indù.

Se infatti le vacche sono sacre ed intoccabili per motivi religiosi, i loro scarti organici sono pienamente utilizzabili.

Inoltre, esistono antichi testi indù che esaltano la madre forzata per bere lurina facoltà medicinali di tali sostanze. Allora, gli scienziati hanno messo in piedi un primo esperimento. Raccolte vacche, hanno sparso le loro evacuazioni, invitando i volontari a camminare sopra a piedi nudi.

Si uccidono tutti i germi e batteri e si guarisce le ferite. Al momento, i ricercatori sono alle prese con i problemi tecnici della produzione. Solo dopo si ottiene una polvere sterile, utile per creare farmaci e altri prodotti. Certo bisogna provare per credere, ma il mondo non finirà mai di stupirci. Vive nei cimiteri, o in luoghi desolati, e si ciba di escrementi e di interiora. Qui sotto in alcune sue raffigurazioni, la prima delle la madre forzata per bere lurina è chiaramente fallica.

GandhiProtéction de la vachein Lettres à l'Ashram. Parigi, Albin Michel Adesso si scopre che non ha mai esercitato la professione la madre forzata per bere lurina fisico e il suo Ph. D non è in fisica ma in filosofia. Gobur-dhan puja significa, letteralmente, il culto dell'abbondanza dhan dello sterco di vacca gobur.