Che il marito smettesse di bere rimedi di gente

Mai più sole. Donne e Alcol.

Introduzione di alcolismo da adolescente

Boccaccio tra sesso e intelligenza E poi si separa. O guarda lerba del vicino, sempre pi verde di quello che essa pascola. Ma, appunto, le novelle sono proiezioni dei nostri desideri e ci creano un mondo perfetto in cui le soddisfazioni si possono raggiungere nella loro forma pi totale e pi completa.

Un mondo di sogno. Nella realt nessuna donna disposta a dividere il suo amante o suo marito con unaltra. La propriet non un furto, sicurezza, utilit, organizzazione! Le novelle che seguono sono novelle boccaccesche, come vuole la vulgata che ha fatto di Boccaccio uno scrittore erotico. Lintelligenza usata in modo funzionale ed efficace per soddisfare i propri desideri sessuali. La ragione s usata soltanto come semplice strumento per conseguire il fine voluto.

Tuttavia deve fare un estremo sforzo di creativit, per superare gli ostacoli che si interpongono tra il desiderio sessuale e la sua soddisfazione. Lambito del sesso quindi soltanto uno degli ambiti in cui si esplica che il marito smettesse di bere rimedi di gente si realizza la ragione strumentale, che pervade tutto il Decameron. I protagonisti di queste novelle sono compagni di vita e di avventura di Andreuccio da Perugia II, 5Nastagio degli Onesti V, 8 e Federigo degli Alberighi V, 9tre giovani che colgono altri aspetti dellamore e della donna e, ugualmente, dellintelligenza.

In queste novelle invece tutti i personaggi sono assatanati dal sesso. E agiscono unicamente per calmare e raffreddare i loro bollenti spiriti. Le novelle hanno parecchi aspetti interessanti, che conviene chiosare. Masetto da Lamporecchio III, 1 entra in un convento di otto ragazze affamate di sesso, che lo usano per il loro piacere sessuale e se lo dividono senza litigare e senza avanzare diritti di possesso Gi Tommaso dAquino distingueva tra propriet ed uso della stessa.

Neanche la badessa sa resistere alle tentazioni. E se lo porta nel suo letto, senza pensarci due volte. Anzi, che il marito smettesse di bere rimedi di gente neanche pensarci. E il protagonista d prova di onnipotenza sessuale, se riesce a soddisfarle tutte. Aveva detto lui stesso che servono dieci uomini a soddisfare una donna, ed egli era da solo contro nove donne. E le donne, tutte le donne, le ragazze di 16 anni come le donne sposate, dimostrano di avere una fame sessuale onnipresente ed insaziabile, scatenata di giorno e di notte.

Che vogliono assolutamente soddisfare. Le novelle sono divertenti, piacevoli, tentatrici, ma svolgono anche una funzione pi complessa e sottile: si collocano nellimmaginario erotico maschile e l acquistano la loro valenza. La realt banale e insoddisfacente: uomini e che il marito smettesse di bere rimedi di gente vivono una vita modesta, meschina, con poche soddisfazioni.

Ma le une e gli altri si possono prendere la rivincita nel mondo immaginario, nel mondo dei desideri e dei sogni. Cos Masetto ha lidea e la fortuna di andare a vivere in un convento di giovani ninfomani e di passare lintera vita ad amarle o, meglio, a soddisfare i loro desideri sessuali.

Insomma, a frullarle. Egli uno strumento della loro soddisfazione e non se ne accorge nemmenoben contento e soddisfatto di esserlo. Tanto pi che questa attivit oltre il suo lavoro alla fine della vita lavorativa lo rende ricco. E se ne ritorna soddisfatto al paese a raccontare la sua avventura. Domanda: ma perch nessuno dei compaesani ha ereditato lo scettro ed ha preso il suo posto? In preda alla fame di concupire la regina il palafreniere di Agilulf escogita lidea di sostituirsi al sovrano e riesce a possedere pi volte la regina III, 2.

Il re se ne accorge e giustamente si arrabbia: se ci si sapesse, perderebbe la faccia e il prestigio. A parte le corna. Perci corre ai ripari e cerca di individuare lamante sconosciuto.

Questi para il colpo, scopre la trappola e vi pone rimedio. Il re lancia una minaccia che soltanto linteressato pu capire. Il giovane capisce e non affida pi che il marito smettesse di bere rimedi di gente sua vita alla fortuna. Che il marito smettesse di bere rimedi di gente ci sono stati spargimenti di sangue: il giovane ha vinto la prima parte della partita, ma poi si fermato.

La ragione che lo aveva portato alla vittoria gli dice di fermarsi ed egli si ferma. Il sovrano da parte sua ha anche evitato che la cosa si sapesse ed ha evitato che la regina si coprisse di vergogna. Anche questi sono valori. La vendetta ha ceduto il posto alle motivazioni della ragione.

Insomma ad un comportamento dettato dalla misura e dal buon senso. La soddisfazione degli istinti non ha provocato una mattanza. Eppure il lettore deve fare i conti con una tarma che gli rode il cervello: ma dove aveva la testa la regina? Non sentiva che aveva un amante diverso, non si accorgeva che era frullata in modo diverso, con pi impeto e con meno impeto, con pi inesperienza e con pi maestria? Sembra di no: aveva notato soltan. Nel mondo dei desideri luomo sogna di avere un harem, di riuscire a soddisfarlo, di arricchirsi facendo una attivit che gli piace fare insomma fare il prostituto anche senza compensi e di trascorrere felicemente la vita, a provare e a provocare orgasmi che lo scrittore mai non nota, e parla soltanto di soddisfazione sessuale.

Una pia illusione. Nella realt niente di tutto questo succede. La gente si sposa 2. Il rischio era di morire di fame. Ma la domanda realistica non si deve formulare: le novelle si pongono nella dimensione dellimmaginario e dei desideri maschili e femminili, non in quello della realt effettuale, dove bisogna fare i conti con tante cose e con tanti impedimenti.

Forse le donne hanno sempre il cervello fuori di casa, a fare una passeggiata. E non sanno neanche loro quel che si che il marito smettesse di bere rimedi di gente.

Madonna Filippa una ninfomane e il marito non riesce a soddisfarla completamente VI, 7. Appunto, servono dieci uomini per soddisfare una donna, come aveva detto Masetto. E lei si concede allamante, che giovane e bello. Il marito la porta in tribunale. Ma essa rischia e si presenta. E cos. Il pubblico comprensibilmente interessato, perch spera di poter apprezzare anche lui le grazie della donna. E cos essa vince la causa e poi se ne ritorna a casa dal marito a testa alta.

Non sappiamo che cosa fece poi il marito al riparo delle mura domestiche. Lavr bastonata o avr preso il viagra per soddisfarla? O ha fatto bastonare lamante che disturbava la sua quiete familiare?

Lo scrittore si dimentica di dirlo. Magari cera materiale per unaltra novella. Anche qui c un baldo e bel giovane che mina la coppia. Di lui si apprezzano soltanto le capacit sessuali. Lamore o il rapporto quindi soltanto un rapporto di potenza sessuale maschile, di fame sessuale femminile. Un rapporto insomma di soddisfacimento reciproco. Un rapporto tra il membro maschile e il membro femminile. Un rapporto a dire il vero povero, anche se pervaso di intelligenza, lintelligenza funzionale a superare le difficolt, lintelligenza che permette la conquista e il possesso della preda ambita.

Anche La badessa e le brache del prete IX, 2 ambientata in convento. Qui c un altro giovane che si innamora di una monaca. E la va a trovare di notte in convento. Sono scoperti e rimproverati. Ma la badessa sta facendo le stesse cose della giovane monaca.

Scoperta che aveva ospiti in camera da letto precisamente e giustamente un prete, per rispetto dellordine e dellabito che ambedue indossavanose ne ritorna tranquillamente in camera a riprendere gli esercizi ginnici interrotti e lascia le cose come stanno. Non si pu comandare allamore, cio al sesso.

Le altre monache che fanno? Si cercano anche loro lamante e che il marito smettesse di bere rimedi di gente tutti felici e contenti.

Ci prendiamo una pausa pensando a due altre ninfomani: Cunizza da Romano e Raab. La prima non si faceva neanche pagare, bastava chiedere cortesemente e lei si concedeva; la seconda s: univa lutile al dilettevole e pensava alla vecchiaia. Per volere imperscrutabile di Ges Cristo sono finite curiosamente tutte due in paradiso!

Controllare Pd IX per credere! Sono in compagnia di un vescovo assassino, ex cantautore fallito. A questo punto qualcuno vuole andare a trovare la monaca di Monza? Ebbene, lo faccia con le sue zampe e la sua testa. E rifletta! Sicuramente non sa che Manzoni sfiancava le sue donne, ma dentro il matrimonio, perbacco!

Non la stessa cosa! Il matrimonio fa la differenza! E le mandava beatamente in paradiso. Ma state attenti, voi mandrilli, state attenti a chi sposate!