Metodi rigidi di cura di alcolismo

Alcolismo: come uscirne?

Esser divorziato o dal marito bevente

Questa frase sarebbe stata pronunciata dal Principe Vladimir IX-X secolo : il primo - a metodi rigidi di cura di alcolismo pare - a indicare l'alcolismo come un carattere nazionale dei propri conterranei. Anche i successivi zar si dimostrarono piuttosto inclini al consumo eccessivo di alcolici. In epoca sovietica era necessario che i proletari fossero sobri e in forma: per questo le autorità adottarono una politica volta a promuovere la sobrietà. Si beveva soprattutto nei giorni festivi.

E nel tentativo di ridurre questa piaga, le autorità emanarono un nuovo decreto per limitare la vendita di vodka e liquori. Luoghi in cui le persone, in verità, non venivano curate, ma semplicemente rinchiuse metodi rigidi di cura di alcolismo quattro mura senza alcuna possibilità di avere accesso ad alcol metodi rigidi di cura di alcolismo narcotici.

Ma le istituzioni più temibili erano i centri di disintossicazione, attivi dal al qui venivano condotte dalla polizia le persone in evidente stato di ebrezza; una volta arrivate nel centro venivano esaminate e, se le loro condizioni si rivelavano gravi, venivano trasferite e rinchiuse in ospedale.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale. Ricevi il meglio delle nostre storie ogni settimana direttamente sulla tua email. Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più. Le autorità sovietiche hanno cercato più volte di limitare la produzione e la vendita di alcolici, introducendo un trattamento obbligatorio per gli alcolisti, il più delle volte rivelatosi brutale e inefficace.

Collezione personale di S. Iscriviti alla nostra newsletter! Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond. Clicca qui per saperne di più Accetta cookie.