La codificazione di alcolismo in Vitebsk

In Cronaca - I 12 passi per uscire dal tunnel dell'alcol

Piano di lavoro con bambini per prevenzione di alcolismo

Elevare le mani in preghiera è una pratica molto antica, e seguire questa pratica nella preghiera privata è certamente accettabile. Tuttavia, anche tra il clero, solo il sacerdote che presiede eleva le mani in vari punti della Liturgia. I diaconi elevano una sola mano in questi momenti, ma mai entrambe. Non ricordo di aver mai letto una spiegazione, ma darei una risposta di cui sono certo e un'altra che penso sia probabilmente vera:.

Esiste una pratica del Vecchio Rito di persone che sollevano entrambe le mani quando vengono incensate durante i servizi, ma questa è una pratica diversa. Aiuta tutti a concentrarsi su Dio nella preghiera. San Paolo ha ammonito i cristiani di Corinto dicendo: "Tutte le cose siano fatte in modo decente e con ordine" 1 Corinzi Commentando questo versetto, san Giovanni Crisostomo dice:.

In questo giorno nelè stata firmata l'Unia "unione" di Brest in quella che oggi è la Bielorussia, dando vita al "Chiesa greco-cattolica" in Ucraina occidentale. In quel momento quelle terre erano sotto il dominio la codificazione di alcolismo in Vitebsk, e c'era un piano generale di portare tutti i soggetti ortodossi nella Chiesa latina dei loro sovrani polacchi.

Ma nonostante varie forme di pressione e di persecuzione, la maggior parte dei russi in queste terre mantenne la propria fede ortodossa. Il passo successivo in questa crociata latina sarebbe stata l'unia. Il danno continua fino a oggi, come sottolinea il professore di diritto canonico e storia della Chiesa, l'arciprete Vladislav Tsypin. Uno dei luoghi comuni più triti nei media occidentali è "valori europei".

Anche quando il termine è apparso per la prima volta, era chiaro che questi valori non corrispondono a quello che siamo abituati a chiamare valori cristiani: antropologia cristiana, o etica cristiana.

Tuttavia, vent'anni fa, molti erano ancora sotto l'illusione che questi "valori" — europei e cristiani — anche se non identici, fossero comunque compatibili.

I processi degli ultimi anni — sociali e giudiziari — hanno convinto anche i cristiani più magnanimi che questi valori hanno obiettivi diversi. A causa dell'antagonismo reale tra i due, è diventato impossibile per un cristiano senza spaccare la sua coscienza, senza qualcosa di simile alla schizofrenia, aderire sinceramente ai famigerati "valori europei". Qualsiasi imitazione di tale adesione in ambito pubblico è praticabile solo per secondi fini politici, diplomazia pragmatica, o giochi politici meschini.

Non fatevi ingannare: né fornicatori, né idolatri, né adulteri, né avari Mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, la codificazione di alcolismo in Vitebsk al Signore Ef In un certo numero di paesi occidentali è diventato reato punibile per legge citare pubblicamente questi passi, cosa mai successa neppure durante i periodi più difficili delle repressioni atee contro la Chiesa cristiana nel ventesimo secolo.

E in quei paesi occidentali in cui non sono ancora stati puniti, i comandamenti biblici sono già in fase di ostracismo da parte dei media. Sentendosi sotto attacco come non mai, i cristiani che sono sinceramente dedicati all'insegnamento evangelico e non sono alla ricerca di compromessi proibiti con lo spirito del mondo che combatte contro di loro non possono che desiderare solidarietà contro l'aggressione dal mondo che si trova nell'iniquità 1 Gv 5, Chiamate all'unità sono le confessioni cristiane che non hanno rinunciato all'etica fondamentale del Vangelo, come hanno fatto gli episcopaliani americani che hanno pubblicamente combattuto per il matrimonio omosessuale in tutta la nazione e raggiunto il loro obiettivo.

Hanno particolarmente bisogno di questa solidarietà quelle Chiese che hanno conservato la successione apostolica. Stiamo parlando precisamente di solidarietà, di azioni la codificazione di alcolismo in Vitebsk, e di concordare su una posizione. Sappiamo che nelle questioni teologiche, come nelle discussioni scientifiche, quando la conversazione tocca la ricerca della verità non c'è posto per il compromesso.

Stiamo parlando, naturalmente, del dialogo ufficiale delle Chiese, e non di discussioni su problemi teologici reciprocamente vantaggiosi nel corso di conferenze accademiche. Un buon esempio di legami fraterni tra Chiese cristiane con successione apostolica, ma senza comunione eucaristica, è il rapporto tra la Chiesa ortodossa russa e la Chiesa apostolica armena, che non sono appesantite da sospetto reciproco.

Tuttavia, anche se le differenze teologiche tra la Chiesa ortodossa e la Chiesa cattolica romana non sono maggiori di quelle che separano l'Ortodossia dalla famiglia delle Chiese orientali non calcedoniane a cui appartiene la Chiesa armena, la storia tra Ortodossia e Cattolicesimo è gravata da dolorose esperienze, iniziate catastroficamente dalla quarta crociata.

Ai nostri tempi, la spina più dolorosa nel rapporto tra la Chiesa ortodossa e quella cattolica, che impedisce loro di sviluppare legami più stretti, è il fattore uniate.

Sembrerebbe che l'Unia [chiamata anche Chiesa greco-cattolica, ndc ], che utilizza il rito orientale, ma è sotto la giurisdizione del papa romano, possa servire da ponte tra il mondo ortodosso e quello cattolico. Ma tutti sanno la codificazione di alcolismo in Vitebsk la realtà contraddice direttamente tali illusioni astratte. La ragione di questo si nasconde soprattutto nelle origini stesse dell'Unia, che, se chiamiamo le cose col loro nome, fece la sua comparsa nel mondo come una delle manifestazioni più maligne di aggressione contro l'ortodossia universale.

Lo schema uniate del è stato complice in un arrogante, sprezzante inganno contro il popolo ignoranti, convinto a pensare che l'Unia sarebbe stata solo un cambio di giurisdizione e che sotto l'Unia non solo i riti, ma anche la fede sarebbe rimasta ortodossa come prima. In realtà questo non era altro che una cinica truffa in cui i vescovi della Rus' occidentale tradivano il loro gregge, scambiando l'Ortodossia per la minestra di lenticchie a loro promessa dal Senato della Confederazione Polacco-Lituana, e sottoscrivendo segretamente il Credo che includeva il filioque.

E questa frode non rimase un mero fatto storico, o solo uno dei peccati storici della Unia. Le sue conseguenze determinarono per sempre il volto morale dell'uniatismo.

La genesi o l'origine di un fenomeno influenza sempre la sua natura; metaforicamente parlando, ne forma il codice genetico. Dalla cospirazione di Brest-Litovsk ai nostri giorni, questo codice dell'uniatismo rimane invariato alle sue fondamenta.

L'uniatismo apparve dai progetti di proselitismo la codificazione di alcolismo in Vitebsk Vaticano e gli schemi la codificazione di alcolismo in Vitebsk delle miopi autorità della Confederazione polacco-lituana — miopi, perché l'introduzione e la forzatura dell'Unia sarebbe poi diventata uno dei fattori più importanti per la scomparsa della sovranità polacca nel La codificazione di alcolismo in Vitebsk secolo.

Fu proprio l'Unia che rese le condizioni degli ortodossi nella Confederazione polacco-lituana insopportabilmente umiliante, e la Russia non poté astenersi dall'aiutarli. Anche nella storia recente, durante la seconda guerra mondiale, gli attivisti politici fra gli uniati non si sono schierati dalla parte della Polonia, ma hanno scelto un altro "protettore" [i nazisti tedeschi, ndc ].

È sufficiente ricordare il famigerato e la codificazione di alcolismo in Vitebsk "massacro della Volinia" [1]. Fino a oggi, gli uniati servono anche come strumento per politici senza scrupoli nelle la codificazione di alcolismo in Vitebsk macchinazioni, e quindi è impossibile senza perdere tutto il rispetto per la la codificazione di alcolismo in Vitebsk negare, dal punto di vista cristiano, il vero carattere dell'Unia.

Papa Francesco nel novembre ha commentato su questo tema doloroso: "La Chiesa cattolica orientale ha il diritto di esistere, questo è vero. Ma l'Unia in sé è una cosa del passato, e non si addice ai nostri giorni".

Non è responsabilità della Chiesa di dichiarare il diritto di esistere. Questa è una responsabilità delle autorità di governo. Il papa è un sovrano, ma solo sul territorio del suo stato, generalmente chiamato Vaticano. La gerarchia ortodossa dai tempi apostolici fino a oggi non ha mai esercitato alcuna sovranità statale, e seguendo le parole di Cristo Il mio regno non è di questo mondoGvnon si sforza di farlo.

Pertanto, contrariamente al parere pregiudzievole di vari circoli, la gerarchia ortodossa non ha mai avuto nulla a che fare con le la codificazione di alcolismo in Vitebsk che la "Chiesa cattolica orientale" ha sperimentato durante diversi periodi, e non avrebbe mai potuto averci a che fare, semplicemente a causa della natura delle cose.

Né nelle risoluzioni approvate in occasione del Concilio di Leopoli nelné nelle discussioni che vi hanno avuto luogo vi è una qualsiasi parola precisa del contenuto dello status giuridico della Chiesa greco-cattolica. Questo è stato un concilio di uniati che hanno espresso il loro desiderio di tornare nel seno della santa Chiesa ortodossa, da cui i loro antenati erano stati strappati via con la violenza e l'inganno.

È possibile che alcuni partecipanti al Concilio abbiano lasciato l'Unia non per fede, ma piuttosto per viltà e sotto la pressione delle circostanze, ma la Chiesa ortodossa non ha avuto parte nella creazione di queste circostanze. Gli uniati della Galizia si sono trovati allora in una situazione difficile a causa delle sanzioni inflitte dalle autorità giudiziarie dell'Ucraina sovietica ai vescovi uniati e ad alcuni sacerdoti accusati di collaborazionismo nazista.

Processi simili erano allora in corso in tutti i paesi europei che erano stati occupati dalla Germania nazista o dai suoi satelliti. E il destino di collaborazionisti come Quisling, Laval, o Jozef Tiso — un la codificazione di alcolismo in Vitebsk cattolico che aveva servito come presidente dello stato fantoccio di Slovacchia — fu molto peggiore di quello del capo della Chiesa greco-cattolica Iosif Slipiy, famoso per essersi proclamato "patriarca" alla fine della sua vita.

Quisling e Laval furono fucilati, Jozef Tiso fu impiccato. Iosif Slipiy fu imprigionato, come il suo confratello nelle opere e nella fede, l'arcivescovo Alojzije Stepinac di Zagabria, che durante l'occupazione nazista della Jugoslavia era stato complice del boia del popolo serbo, Ante Pavelic.

In ogni caso, al momento attuale, il diritto della Chiesa uniate all'esistenza non è in discussione, e la sua esistenza è un fatto. Ma sarebbe notevole se le parole di papa Francesco, "la Unia è una cosa del passato", avessero qualche risultato negli affari vaticani. Al fine di spianare la strada alla rimozione del reciproco sospetto tra le Chiese ortodossa e cattolica e alla loro la codificazione di alcolismo in Vitebsk nell'azione contro lo spirito anticristiano di questa età, è necessario rimuovere l'ostacolo più oneroso in termini di riavvicinamento, che non è l'esistenza della Unia in sé e per sé, ma piuttosto il rinnovamento all'inizio degli anni '90 la codificazione di alcolismo in Vitebsk aggressioni uniate [3] contro le comunità ortodosse in Galizia e Carpato-Russia, diffondendosi poi in aree quali la Volinia e Podolia, dove l'Unia era stata da lungo tempo e decisamente dimenticata, e anche in terre dove non era mai esistita.

Un uomo che secondo il dogma cattolico possiede autorità illimitata su tutte le comunità cattoliche a prescindere dal loro rito dovrebbe anche avere il potere di porre fine a questa aggressione, e di cooperare alla restituzione alle loro parrocchie ortodosse canoniche delle chiese sequestrate in modo criminale. Il regime di Stalin e le autorità ucraine colpirono duramente i nazionalisti ucraini, e dal momento che la Chiesa greco-cattolica era mano nella mano con quel movimento, non era più sicuro essere uniati.

Ne è seguito un accaparramento incontrollato di chiese ortodosse, che hanno spesso coinvoto attacchi violenti contro il clero e i parrocchiani che non volevano lasciare l'Ortodossia.

È vero che dopo la caduta dell'Unione Sovietica, il comunismo è stato sostituito dall'Ortodossia? Come ho detto molte volte negli ultimi 27 anni dalla caduta del comunismo, ci vorranno tre generazioni per ripristinare l'Ortodossia anche fino al bassissimo livello pre-rivoluzionario a meno che non ci sia un improvviso miracolo, per il quale tutti stiamo pregando.

L'Ortodossia fu allora segnata dal tradimento dell'élite aristocratica, liberale o conservatrice, che sfruttava le masse povere, e dal nominalismo di massa, da quelle accademie teologiche che il sempre memorabile metropolita Antonij di Kiev egli stesso calunniato come eretico da alcuni degli odierni accademici 'ortodossi'! L'ortodossia di massa non è stata restaurata in Russia perché non c'è stato ancora il pentimento di massa.

Lo tsar e i suoi seguaci sono ancora calunniati nei mass media e, non ultimo, da noti studiosi pseudo-ortodossi nelle accademie teologiche e nei seminari odierni. Il carrierismo che spesso assume la forma dell'ecumenismo la codificazione di alcolismo in Vitebsk l'amore per il denaro sono tornati in auge.

Anche il risveglio monastico riguarda solo circa C'è molto da fare. La malattia spirituale del nominalismo è dilagante nella Chiesa russa di oggi. Solo quando saranno state costruite altre Tra molti questo è la codificazione di alcolismo in Vitebsk frutto del comunismo, del controllo dello stato. Molti non pensano di essere la Chiesa — anche se lo sono. Si aspettano che tutto venga fatto per loro, dai "professionisti", dal clero ai cori a pagamento.

Tali ortodossi nominali pensano alla Chiesa come a uno "spettacolo", un pezzo di "teatro", proprio come gli aristocratici di prima della rivoluzione. È d'accordo sul fatto che il problema principale della vita ortodossa nella diaspora sono le giurisdizioni? No, decisamente no. Le giurisdizioni sono solo un effetto, non la causa. Il suo compito è la salvezza dell'anima dal male. Questa rovina della diaspora deriva dal fatto che le persone non cercano prima il regno di Dio, ma mettono al primo posto i propri interessi.

Perché Cristo ha detto le parole: "Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato"? Fino al tempo di Cristo tutte le anime umane scendevano nell'Ade nella morte. Qui erano tenute prigioniere nel tormento. Grazie a Cristo, che, senza peccato, non poteva rimanere prigioniero del diavolo, tutti quelli che nell'Ade accettarono il messaggio di Cristo furono liberati. Qual è l'origine della parola Lentl'inglese per Quaresima? È la parola in antico inglese la codificazione di alcolismo in Vitebsk significa primavera ' lenctan 'il periodo in cui i giorni si allungano.

Tuttavia, già nell'antichità veniva a significare il digiuno primaverile. Lent è quindi è la codificazione di alcolismo in Vitebsk parola inglese per "il grande digiuno". Ecco perché è assurdo parlare di " Great Fast " o "grande digiuno", come faceva padre Alexander Schmemann l'inglese era la sua terza lingua.

Perché stare seduti con le gambe incrociate o stare in piedi con le braccia dietro la schiena non è accettabile nelle chiese ortodosse? Molto la codificazione di alcolismo in Vitebsk perché una tale posizione non denota un atteggiamento di preghiera.

Dovremmo stare con le braccia lungo i fianchi. Il patriarcato come anche la giurisdizione di Rue Daru consegna onorificenze come coriandoli!