Trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk

Mai più sole. Donne e Alcol.

Scenari di azioni per prevenzione di tossicodipendenza e alcolismo

Certificazione scientifica delle Opere Tutti i volumi pubblicati sono soggetti ad un processo di referaggio esterno di cui sono responsabili il Consiglio editoriale della FUP e i Consigli scientifici delle singole trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk.

Le opere pubblicate nel catalogo della FUP sono valutate e approvate dal Consiglio editoriale della casa editrice. Per una descrizione più analitica del processo di referaggio si rimanda ai documenti ufficiali pubblicati sul catalogo on-line della casa editrice Consiglio editoriale Firenze University Press G.

Nigro CoordinatoreM. Bartoli, M. Boddi, R. Casalbuoni, C. Ciappei, R. Del Punta, A. Dolfi, V. Fargion, S. Ferrone, M. Garzaniti, P. Guarnieri, A. Mariani, M. Marini, A. Novelli, M.

Torricelli, M. Verga, A. La presente opera è rilasciata nei termini della licenza Creative Commons Attribution 4. Ferro La reclusione volontaria nelle terre slavo-orientali. Approccio al problema e spunti di riflessione 67 M. Piacentini Un eco del terremoto del nell Appennino centro-meridionale sui confini della Slavia orientale. Alberti Il Vangelo di Mstislav e la tradizione testuale dei vangeli slavi P.

Gonneau Le vent dans les textes scripturaires en slavon oriental F. Liturgia, tradizione patristica e memoria collettiva D. Speranzi Massimo il Greco a San Marco. Trovesi La famiglia di parole da base [bog] dio nelle lingue slave con particolare riguardo alle esclamazioni M. Perotto Realtà sociolinguistiche a confronto: Alto Adige e Tatarstan. Aspetti di politica linguistica e pianificazione educativa G.

Brogi Bercoff Identificazione fra lingua e trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk. Un idea solo romantica? Siedina Cucina russa e lessico italiano. Gli slavi e le lettere C. Pieralli Residui mitici nella cosmografia dell epica cantata. L immagine del fiume nei soggetti bylinici G. Moracci La descrizione di Firenze nelle memorie di viaggio di P. Tolstoj M. Per un introduzione al bestiario del Sacrum Promptuarium De Giorgi Ogni cosa è dentro di te.

Lev Tolstoj e Vasilij Sjutaev S. Garzonio Siamo due, siamo soli. Imposti Il palindromo in Velimir Chlebnikov: specchio del suono R. Possamai Divagazioni attorno al roseau pensant pascaliano. Caldarelli In margine alle ricerche di Evel Gasparini. Ferraccioli, G. Pieralli Profilo degli autori trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk Si è ritenuto, per questo, che l esortazione mosty mostite costruite ponti, Povest vremennych let, s.

La M miniata che abbiamo posto in copertina, a sua volta, intende richiamare l iniziale del termine most e la stessa forma del ponte, nonché l iniziale del nome del festeggiato. Ai filologi, inoltre, non sarà sfuggito che il valore numerico del grafema glagolitico rimanda proprio alla ricorrenza che celebriamo con questo volume. Abbandonata per motivi di spazio l idea di tracciare qui un profilo biografico completo del festeggiato, ci limitiamo a citarne alcune tappe significative: la laurea in Lingua e letteratura russa presso l Università di Bologna, l approfondimento degli studi storico-religiosi trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk l Università di Trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk Sapienza e il dottorato in scienze orientali presso il Pontificio Istituto Orientale trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk Roma.

La sua collaborazione con l istituto dell Enciclopedia italiana, per i settori della slavistica, dell Europa orientale e dell Eurasia. Le visite presso le università di Kiev, Würzburg, Vienna, e quella più recente all École pratique des hautes études Parigi. Il ruolo attivo nell Associazione Italiana degli Slavisti, prima come membro del direttivo, poi come presidente.

L attuale impegno per la presidenza trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk Commissione biblica presso il Comitato Internazionale degli Slavisti. La fondazione della rivista dell Associazione Trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk degli Slavisti, Studi Slavistici, e la direzione quasi decennale della collana Biblioteca di Studi Slavistici.

Mosty mostite. Per avere un idea della sua ampissima produzione scientifica basterà sfogliare le pagine della bibliografia offerta alla fine del volume. A fianco a questa intensa attività di ricerca e istituzionale, Marcello Garzaniti non ha fatto mancare la propria collaborazione a iniziative volte allo studio del mondo slavo e alla divulgazione della sua conoscenza in Italia.

Tra queste ricordiamo, a mero titolo di esempio, la partecipazione a Firenze ai festeggiamenti per il centenario della nascita di Giorgio la Pira, l ideazione, ancora a Firenze, di un seminario internazionale il primo svoltosi in Italia dedicato alla figura e all opera di Massimo il Greco, e l organizzazione della trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk Mal di Russia amor di Roma, allestita presso la Biblioteca Nazionale centrale di Roma.

Il festeggiato non ha lesinato le proprie energie neppure in ambito didattico, come professore associato prima, e poi come professore ordinario di Filologia slava presso l università di Firenze, tenendo oggi corsi di Filologia slava, Letterature slave comparate e Lingua russa, e avendo prestato la propria opera come presidente del corso di laurea in Lingue, letterature e culture moderne.

Nel rivolgere ai colleghi, allievi e amici di Marcello Garzaniti l invito a partecipare al nostro pogetto, si è scelto di concedere ampia libertà nell elezione del tema di indagine.

Nondimeno, nel volume risultano rappresentate alcune delle direttrici fondamentali della sua produzione scientifica, dallo studio della tradizione manoscritta dei vangeli paleoslavi alla riflessione su vari aspetti della civiltà letteraria del medioevo slavo ortodosso, fino alla figura di Massimo il Greco. Sono inoltre presenti saggi di carattere propriamente storico, trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk e linguistico, che richiamano i rapporti pazientemente intessuti negli anni con specialisti di diversi ambiti disciplinari, in Italia e all estero, e che ne sono il frutto.

I contributi sono stati organizzati in cinque sezioni tematiche. Ciascuna di esse si apre con una citazione biblica per ricordare un trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk d indagine che ha sempre occupato un posto di rilievo nell attività scientifica del festeggiato. La prima sezione raccoglie saggi di taglio storico-culturale dedicati alle diverse aree della Slavia e ai rapporti intrattenuti con i popoli confinanti IX-XVII sec. Nikolova evidenzia l apporto fondamentale dello Stato bulgaro allo sviluppo dell eredità cirillo-metodiana e alla diffusione della civiltà scrittoria slava.

Ferro ricer. Piacentini si occupa dell epistola di T. Dederkin al gran principe Basilio II, considerata il primo testo della cultura latino-romanzo-germanica a giungere nei territori occidentali della Trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk orientale.

Toscano ricostruisce l evoluzione del racconto della conquista di Kazan da parte di Ivan IV, evidenziando come la narrazione degli eventi si discosti progressivamente dall aderenza ai fatti nell intento di magnificare l ascesa dell emergente Moscovia.

La seconda sezione include quattro studi dedicati alla componente scritturale della civiltà letteraria slava ecclesiastica e un contributo centrato sull attività di copista di Massimo il Greco. Ostapczuk si interroga sull origine del lezionario festivo slavo-ecclesiastico, avanzando l ipotesi che alcuni trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk slavi orientali siano stati trascritti da lezionari feriali, di cui rappresenterebbero la versione abbreviata.

Alberti ripercorre brevemente la storia degli studi sul Vangelo di Mstislav, per rilevare la sostanziale conformità del testo di questo codice con la versione slava più antica. Gonneau studia trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk rappresentazione del vento offerta nelle versioni della Bibbia di Gennadij, di F.

Skorina, di Ostrog e Sinodale, e in alcuni manoscritti slavi orientali dei vangeli, del salterio, del pentateuco e dei libri dei profeti. Speranzi offre un analisi paleografica, codicologica, filologica e storica del ms.

Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Conv. La terza sezione accoglie articoli di carattere linguistico e sociolinguistico. Il saggio di M. Perotto pone a confronto due realtà multilingui assai simili, l Alto Adige-Südtirol e la Repubblica autonoma del Tatarstan, impiegando il modello tipologico di situazione linguistica proposto da M. Studiando l identificazione di lingua e nazione, G.

Brogi Bercoff rileva come la consapevole aspirazione degli scrittori ucraini a scrivere e possedere una letteratura nella propria lingua volgare traspaia. Siedina si occupa della locuzione insalata russa nella lingua e nella cultura italiane, dove indica all incirca lo stesso piatto che la tradizione russa designa come insalata Oliviér.

La quarta sezione è dedicata interamente ad approfondimenti di taglio letterario concernenti le letterature russa, slovena, serba e croata.

Pieralli ne inaugura la serie, con un analisi del ruolo simbolico del fiume nei testi bylinici, fonti preziose per la comprensione delle concezioni cosmologiche del mondo slavo orientale. Moracci presenta una lettura critica della descrizione di Firenze nelle memorie di viaggio di P. Tolstoj, mostrando come nel testo emerga una piena consapevolezza autoriale e confermando un trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk attivo di Tolstoj nel processo di formazione della nuova letteratura russa nel XVII sec.

Bidovec amplia il panorama degli trattamento obbligatorio di alcolismo Tomsk su J. De Giorgi si concentra sull interesse mostrato da L. Tolstoj per la dottrina evangelica di V.

Sjutaev e i suoi propositi di vita comunitari, che lasciarono un segno profondo sulla personalità di Tolstoj. Garzonio rintraccia nella corrispondenza epistolare tra G. Papini e Ju. Imposti si occupa del ruolo del palindromo nell opera di V. Chlebnikov e dell alterna fortuna di questo procedimento retorico in epoca sovietica e contemporanea. Morabito traccia l evoluzione artistica di M. Giuliani si occupa delle opere dello scrittore russo L.