Settima riabilitazione verticale di tossicodipendenza e alcolismo

Adolescenti, alcool, droga: abuso o dipendenza?

Smettere di bere con carbonato di sodio

Si sono aperti nuovi spazi operativi che spetterà alle Regioni riempire con gli adeguati provvedimenti normativi e programmatori di competenza. Non mancano cenni ai problemi delle tossicodipendenze presenti in normative di carattere generale quali il P. Si invita ad una attenta lettura di un documento che inizia con una sintesi sullo stato di attuazione del precedente Progetto Obiettivo e che sottolinea come i Ser.

Una quota rilevante di utenti sono tuttavia HIV-positivi e la recente pubblicazione del successo del trattamento intensivo in fase precoce ed asintomatica porrà il problema di un avvio tempestivo di una terapia non priva di effetti collaterali e richiedente un supporto psicologico non trascurabile per giovani che hanno iniziato da poco un trattamento della tossicodipendenza Rosenberg E.

Fra le normative "ordinarie" spicca senza dubbio la n. Nel caso delle "nuove droghe" fino a che punto diverse sostanze rispondono alla maggior parte dei criteri di inclusione? Il Prof. Enzo Gori sul n. Informazioni propone una classificazione che è senza dubbio clinicamente e funzionalmente più adeguata, specie per la differenziazione fra "consumatore", "consumatore eccessivo" o "abusatore", "consumatore problematico", "consumatore compulsivo", "consumatore compulsivo dipendente" e "chemionauta" o settima riabilitazione verticale di tossicodipendenza e alcolismo, cioè consumatore inveterato che di proposito esperimenta tutti i nuovi prodotti immessi nel mercato clandestino.

Ma chiaramente il processo di modificazione di legislazioni ed accordi internazionali è piuttosto prolungato. La competenza primaria della Magistratura è presente anche nella più recente legislazione indonesiana IDHL, p.

Tutte le istituzioni che si occupano di drogati devono essere pubbliche e le istituzioni private sono specificamente proibite. Una recente disposizione canadese IDHL, vol. In questi Paesi il personale aveva esperienza solo nei riguardi del trattamento degli alcolisti: la dipendenza da eroina, cocaina e cannabis veniva censurata, o comunque considerata come un problema psichiatrico, e le problematiche sociali venivano ignorate.

A fronte di strutture professionali gerarchiche è stato necessario introdurre concetti di multi-professionalità, stabilire programmi nazionali e sperimentazioni locali. Vi sono state difficoltà legate ai complessi meccanismi di verifica da parte di Organizzazioni internazionali coinvolte, ma soprattutto si è constatato come il follow-up degli interventi di addestramento e le stesse sperimentazioni richiedesse un continuum di collegamenti.

Trattamento, settima riabilitazione verticale di tossicodipendenza e alcolismo, riabilitazione e reintegrazione sociale sono previste come misure supplementari.

Tuttavia in molte legislazioni, allorquando si tratti di crimini minori, sono previsti interventi di educazione e riabilitazione sostitutivi di procedimenti penali. Comunque una presentazione Paese per Paese delle caratteristiche legislative e regolamentari "di base" renderebbe assai difficile al lettore un confronto e finirebbe per appesantire la trattazione.

Pertanto si è tentato un approccio diverso vale a dire una suddivisione delle principali legislazioni in:. Chiaramente esiste la differenziazione fra sostanze illecite che non hanno alcun valore terapeutico e quelle che invece lo hanno.

Le leggi di riferimento per i vari Paesi saranno indicate nella bibliografia secondo un elenco per ordine alfabetico. Sono pochi i Paesi che menzionano specificamente tale differenza in quanto in altri esiste una ambiguità ed una tolleranza "de facto". La Spagna distingue fra cannabis e "sostanze che possono provocare danni alla salute".

Differenziazione non specifica per la cannabis. Autorizzazione statale di impiego dei prodotti della cannabis per uso medico California, Arkansas. La norma introdotta da Referendum viene contestata dal Governo Federale ed ha provocato situazioni conflittuali fra Associazioni mediche e Governo Federale. La penalizzazione in Irlanda, Italia, Olanda e Spagna per il possesso di cannabis è soprattutto amministrativa.

In Francia la legge prevede un contatto con lo psicologo per i possessori di cannabis per uso personale ed una notifica alla magistratura. Sempre a proposito di cannabis va rilevato che il Regno Unito classifica la cannabis come principio attivo fra le sostanze del gruppo A eroina, cocaina e colloca le settima riabilitazione verticale di tossicodipendenza e alcolismo e la resina nel gruppo B insieme alle anfetamine ed settima riabilitazione verticale di tossicodipendenza e alcolismo barbiturici.

In Francia la leggepur mantenendo la penalizzazione per il possesso, prevede la possibilità del ricorso alla ingiunzione terapeutica od ingiunzione psico-sociale in quanto si deve effettuare comunque un colloquio con uno psicologo; la legge offre al magistrato una serie di "nuove" possibilità ma insiste per rimarcare come non si tratti di un segno di indulgenza è sintomatico il richiamo al disvalore della nostra normativa del In Lussemburgo la legge distingue fra uso individuale, punito con carcere da tre mesi a tre anni, ed uso in gruppo o di fronte a persone terze, per le quali la pena varia da 1 a 5 anni.

In Belgio il possesso di droga è penalizzato solo quando avviene in gruppo. Il tossicodipendente, tuttavia viene collocato obbligatoriamente in un Centro di trattamento.

Quelle italiane sono tipiche e sono graduate a seconda della sostanza leggera o pesante. La situazione olandese è piuttosto complessa: in teoria il possesso di droghe per uso personale è penalizzato in quanto per le droghe pesanti sempre per quantità limitate di g comporta una condanna fino ad 1 anno, mentre per chi possiede o vende fino ad un massimo di 30 g di cannabis la condanna è ad 1 mese di carcere. Ma in pratica la legge non viene applicata in quanto prevale un approccio empirico che tiene conto delle Linee Guida stilate dai Pubblici Ministeri i quali raccomandano di non procedere in caso di possesso di droga.

Dal punto di vista pratico ci si limita alla confisca delle sostanze ed alla multa. Importanza della definizione: "consumatore" oppure "tossicodipendente"? In effetti gran parte delle legislazioni indicano "consumatore" ovvero "chi fa uso". In Spagna si usa il termine di "consumo illegale di droghe tossiche, di narcotici o di sostanze psicotrope" senza ulteriori definizioni. In Germania si parla di "dipendenza delinquenziale" e di "delitto" dovuto alla dipendenza da droghe.

Nella legge belga. Una osservazione prolungata potrebbe far testimoniare una crisi di astinenza ma richiede tempi lunghi. Non si tratta di un aspetto marginale in quanto possono esservi benefici non trascurabili dal riconoscimento della condizione di tossicodipendenza, mentre la simulazione di crisi astinenziali è piuttosto facile.

In Lussemburgo il soggetto che si dichiara tossicodipendente deve sottomettersi a test urinari ed ematici altrimenti va incontro a multe ed a condanne da 3 mesi a 3 anni. In Portogallo la notifica dei casi di abuso da parte dei medici è giustificata dalla tutela del benessere del paziente, della famiglia e della comunità. Nel Settima riabilitazione verticale di tossicodipendenza e alcolismo Unito fino a poco tempo fa era obbligatoria la segnalazione da parte del medico anche del semplice "sospetto": ma con la Disposizione del The misuse of drugs, IDHL, vol.

Il trattamento come alternativa a misure repressiva. La legge spagnola incoraggia il consumatore alla scelta attraverso la sospensione condizionale. In Irlanda al consumatore che richiede il settima riabilitazione verticale di tossicodipendenza e alcolismo viene concessa la sospensione: la sua frequenza al Centro di trattamento viene monitorizzata. Belgio, Danimarca, Olanda, Regno Unito, pur non avendo disposizioni "ad hoc", possono applicare la legge sulla Probation cioè sulla sospensione della pena prevedendo test sul comportamento.

In Francia e settima riabilitazione verticale di tossicodipendenza e alcolismo Regno Unito ma anche in Italia è possibile il ricorso al trattamento obbligatorio utilizzando la normativa dei ricoveri psichiatrici.

In Russia è in funzione un sistema di esame medico obbligatorio presso speciali istituti e se la diagnosi è quella di "dipendenza" possono essere emanate disposizioni limitative rispetto ad alcune attività occupazionali che potrebbero comportare rischi. Se il consumatore continua ad abusare viene ordinato il trattamento obbligatorio ma solo presso istituzioni pubbliche; quelle private possono essere utilizzate nella fase diagnostica. In Perù il trattamento è obbligatorio solo per i tossicodipendenti minori di 18 anni ed i Centri-Comunità accolgono solo soggetti per i quali è stata esclusa una settima riabilitazione verticale di tossicodipendenza e alcolismo psichiatrica.

Prescrizioni di stupefacenti per motivi sanitari. In Francia da una parte il Decreto ha imposto per la morfina una limitazione delle prescrizioni a non più di 28 giorni ed una riduzione da 14 a 7 giorni delle prescrizioni di altri farmaci buprenorfina soprattutto.

I termini di spedizione delle ricette dal medico al farmacista sono limitati a 24 ore ed è stata introdotta la differenziazione fra prescrizione per cicli e prescrizione per una singola occasione. In Austria la Legge Federale n.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti la Public Law n. Poco dopo con atto del IDHL, vol. Sul piano della letteratura scientifica invece prevale la tesi medica ed aumentano le Associazioni di medici specializzati in trattamento delle dipendenze. Sarebbe comunque auspicabile un maggiore collegamento fra mondo scientifico e istituzioni legislative e la stessa ricerca epidemiologica dovrebbe basarsi su rilevamenti controllabili e su di un maggiore linkage fra le diverse settima riabilitazione verticale di tossicodipendenza e alcolismo.

Alberto Bradanini. Fabrizio Oleari.