Quadro interno di una malattia di alcolismo

Dipendenza dall'Alcool - Quali segni, quali terapie per disintossicarsi

La codificazione da prezzo alcool di SPb Kalinin

Blog su filosofia e psicologia. Articoli su diversi aspetti della psicologia umana. Questa parola si riferisce a una delle sostanze psicoattive legali più popolari e consumate nel mondo. Questa sostanza agisce come un depressivo del sistema nervoso centrale, incasinando le membrane neuronali e aumentando la mobilità delle molecole presenti nel cervello.

È stato dimostrato che l'assunzione di piccole quantità giornaliere migliora la salute e protegge dalle malattie cardiache, producendo anche eccitazione, riducendo il livello di ansia e il ritmo cardiaco e respiratorio. Tuttavia, in dosi più elevate, il livello di coscienza e la coordinazione psicomotoria, tra gli altri effetti, diminuiscono. Resta inteso che la dipendenza quadro caratterizzato dall'esistenza di acquisire una notevole tolleranza necessario aumentare la quantità di sostanza per ottenere gli effetti quadro interno di una malattia di alcolismo, la presenza di sintomi di astinenza, l'uso prolungato della sostanza oltre le intenzioni consumatore il persistente desiderio di sopprimere o comportamento di controllo, deterioramento di altre attività a causa della costante attuazione di attività per la sostanza e la sostanza fare pur sapendo gli effetti che questo provoca sulla persona stessa.

Nel caso di dipendenza da alcol, questa dinamica del consumo costante di bevande alcoliche tende a provocare una serie di lesioni neurologiche. Queste lesioni si verificano nel corpo calloso, nella protuberanza e nel sistema limbico, il che spiega l'esistenza di problemi di memoria e intense reazioni emotive. Riduce anche la densità delle connessioni di dendrite di neuroni e il numero quadro interno di una malattia di alcolismo neuroni nel cervelletto e nell'ippocampo, che influisce sulla capacità di coordinazione e apprendimento del motore.

In questo senso è stato stabilito un gran numero di classificazioni, evidenziando la proposta quadro interno di una malattia di alcolismo Jellinek. Questo autore classifica i bevitori e gli alcolisti in cinque gruppi diversi, al fine di indicare i problemi sociali e terapeutici di ciascun gruppo.

Questo tipo di bevitore esegue un consumo esagerato ed eccessivo al fine di mitigare gli effetti di una malattia mentale o medico In questi bevitori non esiste una vera dipendenza, che in realtà questa classificazione non rientrerebbe nel concetto di alcolismo.

In questo tipo di bevitori non c'è nemmeno dipendenza da alcol. Questo tipo di individui presenta una vera dipendenza, manifestando una chiara perdita di controllo prima di berequadro interno di una malattia di alcolismo o desiderio eccessivo di accedervi, tolleranza all'alcol e adattamento ai suoi metaboliti. All'interno di questo gruppo ci sarebbero i soggetti alcolici cronici.

I soggetti inclusi in questa categoria hanno anche una dipendenza da alcolpresentando un'incapacità di mantenere l'astinenza ma senza presentare una perdita di controllo sul bere. In altre parole, hanno bisogno di bere assiduamente, ma senza ubriacarsi. Il cosiddetto alcolismo periodico si verifica in quadro interno di una malattia di alcolismo che hanno perdita di controllo sul bere e problemi comportamentalima consumando sporadicamente, passando lunghi periodi tra prendere e prendere.

Tra loro sottolinea l'intossicazione alcolicaE 'causata da una recente ingestione di una grande quantità di alcol o consumati con la velocità eccessiva e si caratterizza per la presenza di alterazioni psichiche e comportamentali come l'aggressività, euforia, scarso controllo muscolare, mentale e ritardo fisico, inceppato, alterazioni memoria, percezione e attenzione.

Un altro dei disturbi legati al consumo di alcol è la sindrome dell'astinenza. Questa sindrome, che si verifica prima della cessazione o interruzione improvvisa nei consumatori cronici, di solito inizia con tremori tra le sette e le quarantotto ore l'ultimo consumo.

Ansia, agitazione, tremore, insonnia, nausea e persino allucinazioni sono frequenti. Alterazioni di questa sindrome dipendono in gran parte la sincronizzazione e la quantità di consumo frequente, possono presentare convulsioni e convulsioni, allucinosi alcolica o delirium tremens come uno dei più gravi manifestazioni di recesso. Questo quadro clinico appare in 3 fasi :. Allo stesso tempo, i problemi di memoria dichiarativa possono rimanere a quadro interno di una malattia di alcolismo termine.

Oltre a questi disturbi del carattere acuto, ci possono essere anche malattie croniche come la sindrome di Wernicke-Korsakoff, compromissione quadro interno di una malattia di alcolismo perdita di memoria, giudizio alterato e la pianificazione o il deterioramento delle cure tra gli altri o disfunzioni sessuali, di personalità compresa la gelosia patologica nelle relazioni e altri disturbi neurologici ed epatici.

A livello farmacologico, diversi farmaci sono usati per trattare la dipendenza da alcol. Evidenzia l'uso di disulfiram per produrre una risposta avversa all'alcol e al naltrexone per fermare il brama o desiderio di consumo.

Per quanto riguarda il trattamento psicologico, Nel corso del tempo, sono stati creati più programmi e trattamenti per combattere l'alcolismo. Tra questi, alcuni dei più efficaci attualmente sono l'approccio al rafforzamento della comunità, la terapia cognitivo-comportamentale e la terapia familiare e di coppia.

Programma progettato tenendo conto dell'importanza della famiglia e quadro interno di una malattia di alcolismo società quando si tratta di rafforzare la sobrietà dell'alcolista. Vengono utilizzate tecniche motivazionali e rinforzi positivi. L'obiettivo principale del programma è ridurre il consumo e aumentare il comportamento funzionale.

È il programma con il più alto livello di comprovata efficacia. Il primo passo consiste nel produrre un aumento della capacità di gestire situazioni che scatenano il desiderio di bere, prepararsi al cambiamento, insegnare le capacità di coping e generalizzarle alla vita di ogni giorno. Riguardo alla prevenzione delle ricadute, la possibilità che il soggetto ritorni a bere in un'occasione autunnodifferenziandolo dalla ricaduta Riprendere l'abitudine non un effetto della violazione di astinenza creare dissonanza cognitiva e auto attributi personali di dipendenza, che finisce per colpa facilitare recidiva è dato.

Un componente essenziale nei programmi di trattamento. Indipendentemente dal problema in sé, si concentra su come influenza la relazione e rafforza la comunicazione, la negoziazione e le attività che rendono più facile mantenere la relazione correttamente. Tuttavia, è necessario rilevare il problema nel tempo e iniziare un trattamento il più rapidamente possibile per evitare che il sistema nervoso venga gravemente danneggiato.

Sainte Anastasie. Psicologia, filosofia e pensiero sulla vita. Droghe e dipendenze I 5 tipi di alcolismo e disturbi associati. Cos'è la dipendenza? Tipi di alcolismo secondo la classificazione Jellinek Ci sono un gran numero di cause e modelli di consumo di alcol nelle persone non autosufficienti. Bevitori di tipo alfa Questo tipo di bevitore esegue un consumo esagerato ed eccessivo al fine di mitigare gli effetti di una malattia mentale o medico In questi bevitori non esiste una vera dipendenza, che in realtà questa classificazione non rientrerebbe nel concetto di alcolismo.

I bevitori di tipo Beta In questo tipo di bevitori non c'è nemmeno dipendenza da alcol. Alcolismo di tipo Gamma Questo tipo di individui presenta una vera dipendenza, manifestando una chiara perdita di controllo prima di berebrama o desiderio eccessivo di accedervi, tolleranza all'alcol e adattamento ai suoi metaboliti.

Alcolismo di tipo Delta I soggetti inclusi in questa categoria hanno anche una dipendenza da alcolpresentando un'incapacità di mantenere l'astinenza ma senza presentare una perdita di controllo sul bere.

Alcolismo tipo Epsilon Il cosiddetto alcolismo periodico si verifica in soggetti che hanno perdita di controllo sul bere e problemi comportamentalima consumando sporadicamente, passando lunghi periodi tra prendere e prendere. Quadro interno di una malattia di alcolismo da alcol Tra loro sottolinea l'intossicazione alcolicaE 'causata da una recente ingestione di una grande quantità di alcol o consumati con la velocità eccessiva e si caratterizza per la presenza di alterazioni psichiche e comportamentali come l'aggressività, euforia, scarso controllo muscolare, mentale e ritardo fisico, inceppato, alterazioni memoria, quadro interno di una malattia di alcolismo e attenzione.

Sindrome da astinenza Un altro dei disturbi legati al consumo di alcol è la sindrome dell'astinenza. Questo quadro clinico appare in 3 fasi : Prima fase: ansia, tachicardia, insonnia e vertigini. Seconda fase: 24 ore dopo, i sintomi precedenti sono aggravati e appaiono tremori e sudorazione abbondante. Terza fase: allucinazioni, disorientamento, tachicardia, delusioni e stupore. Disturbi cronici Oltre a questi disturbi del carattere acuto, ci possono essere anche malattie croniche come la sindrome di Wernicke-Korsakoff, compromissione cognitiva perdita di memoria, giudizio alterato e la pianificazione o il deterioramento delle cure tra gli altri o disfunzioni sessuali, di personalità compresa la gelosia patologica nelle relazioni e altri disturbi neurologici ed epatici.

Stabiliti trattamenti efficaci A livello quadro interno di una malattia di alcolismo, diversi farmaci sono usati per trattare la dipendenza da alcol. Approccio al rafforzamento della comunità o "Approccio comunitario di rafforzamento" CRA Programma progettato tenendo conto dell'importanza della famiglia e della società quando si tratta di rafforzare la sobrietà dell'alcolista.

Terapia cognitivo-comportamentale Include formazione sulle abilità sociali e sulla gestione e prevenzione delle ricadute. Terapia familiare e di coppia Un componente essenziale nei programmi di trattamento. Riferimenti bibliografici: American Psychiatric Association. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Quinta edizione DSM-V. Masson, Barcellona. Hunt, G. Un approccio di rafforzamento della comunità all'alcolismo.

Ricerca sul comportamento e terapia, 11, Jellinek, E. Il concetto di malattia dell'alcolismo. Forgia non verbale a breve termine nella sindrome alcolica di Korsakoff quadro interno di una malattia di alcolismo demenza di tipo Alzheimer.

Neuropsychologia, 29, Marlatt, G. La prevenzione delle ricadute nei comportamenti di dipendenza: un approccio di trattamento cognitivo-comportamentale. In Gossop, M. Barcellona: Ed. Santos, J.

L; García, L. I; Calderón, M. A; Sanz, L.