Interessante i fatti su alcolismo

ALCOLISMO:UNO CHE CE L’ HA FATTA!💪

Da medicine di alcolismo su

L'alcol è completamente vietato in Yemen in quanto si ritiene contrario ai principi dell'Islam. Gli yemeniti non sono autorizzati a consumare alcolici nel paese e la vendita di alcol è illegale in tutte le parti del paese, ad eccezione di Aden e Sana'a, dove la bevanda viene venduta in determinati ristoranti, hotel e discoteche autorizzati.

Gli stranieri che non sono musulmani sono autorizzati a trasportare un volume limitato di alcolici nel paese e a bere nel loro spazio privato. A Sharjah, solo coloro che possiedono una licenza alcolica di solito non musulmani dal governo sono autorizzati a possedere alcol.

Inoltre, tali titolari di licenza validi possono consumare solo alcolici entro i confini della loro casa. Il consumo, la vendita o qualsiasi altra forma di uso di alcol nel pubblico è severamente vietato e gli autori del reato sono soggetti a reclusione, fustigazione o altre forme di punizione.

Il consumo di alcol è consentito per i non musulmani, ma solo all'interno delle loro residenze private o negli hotel e nei bar che visitano. In questi emirati non è tollerata alcuna forma di consumo di alcool e di ubriachezza nei luoghi pubblici. I turisti stranieri sono autorizzati a portare un numero limitato di bottiglie di alcol nel paese per uso personale. In Sudan, un paese lacerato dalla guerra nel nord-est dell'Africa, l'alcol è un rigoroso no-no. Lo stato islamista proibiva la produzione, la vendita e il consumo di bevande alcoliche nel paese da La legge sul proibizionismo dei liquori, approvata dal Partito socialista dell'Unione sudanese, ha stabilito questo mandato nel paese.

Tuttavia, la legge sul consumo di alcool è principalmente applicabile ai musulmani del paese. I non musulmani potrebbero consumare alcol nei loro alloggi privati. I turisti sono comunque sempre invitati a rispettare e rispettare le regole e le interessante i fatti su alcolismo locali in Sudan, comprese le leggi sul consumo di alcol, per evitare spiacevoli circostanze. Un paese islamico situato nel Corno d'Africa, la Somalia è molto severa quando interessante i fatti su alcolismo tratta di applicare leggi sull'alcol nel paese.

Qui, la produzione, il commercio e il consumo di alcolici sono completamente vietati. Anche se i non musulmani e gli stranieri in visita sono autorizzati a consumare il liquore inebriante, devono farlo nel loro spazio privato. Punizioni severe vengono inflitte a coloro che non rispettano le leggi islamiche interessante i fatti su alcolismo del paese.

Il Regno dell'Arabia Saudita, sede del più grande sito di pellegrinaggio dell'Islam, La Mecca, implica un divieto totale di alcol. È illegale produrre, importare, vendere e consumare alcolici nel paese. Viene effettuato un severo controllo del bagaglio in aeroporto per garantire che nessuno entri nel paese con l'alcol. Punizioni dure vengono applicate a coloro che vengono sorpresi a vendere o bere alcolici in pubblico.

L'imprigionamento a lungo termine e la flagellazione potrebbero essere usati come modi di punizione. Si consiglia inoltre agli stranieri di essere estremamente cauti riguardo a questo argomento delicato ed è meglio astenersi dalle bevande alcoliche quando si visita questo paese.

In Pakistan, l'alcol è stato autorizzato per tre decenni dall'indipendenza del paese. Tuttavia, è interessante i fatti su alcolismo completamente vietato interessante i fatti su alcolismo paese durante la dominazione di Zulfikar Ali Bhutto e dopo la sua rimozione dall'ufficio diil divieto interessante i fatti su alcolismo continuato.

Attualmente, sebbene ai musulmani non sia permesso di preparare, vendere o consumare alcolici all'interno del paese, alle minoranze non musulmane è consentito richiedere i permessi per alcolici. I permessi sono spesso concessi in base alla statura economica di un individuo. Di solito, la bottiglia di liquore 5 e le bottiglie di birra sono la sovvenzione mensile per i non musulmani del paese. Nella Repubblica islamica di Mauritania nel Nord Africa occidentale, i residenti musulmani del paese sono esclusi dalla detenzione di alcool, consumo, vendita e produzione.

Tuttavia, i non musulmani sono autorizzati a consumare alcolici nelle loro case o in luoghi come alberghi e ristoranti che hanno un permesso valido per interessante i fatti su alcolismo alcolici.

Alle Maldive, interessante i fatti su alcolismo arcipelago nell'Oceano Indiano e una popolare destinazione turistica, ben nota per le sue spiagge di classe mondiale e le località esotiche, l'alcol è vietato per la popolazione locale. Nel paese, solo i resort e alcuni hotel e ristoranti con permessi speciali sono autorizzati a vendere alcolici ai visitatori delle Maldive. I viaggiatori in Libia sono invitati a rispettare le consuetudini e i regolamenti locali. Le leggi sull'alcol nel paese sono piuttosto rigide e la vendita e il consumo di alcool sono completamente vietati.

Rigide punizioni vengono applicate a coloro che non rispettano le leggi e vendono o consumano alcolici. Tuttavia, ci sono rapporti che l'alcol è facilmente disponibile per le persone nel paese attraverso mezzi illegali. In Kuwait, la vendita, il consumo e il possesso di alcolici sono vietati dalla legge. Il paese ha una politica di tolleranza zero per coloro interessante i fatti su alcolismo bevono e guidano. Anche se vengono rilevate piccole quantità di alcol nel sistema del guidatore, l'autore del reato sarà severamente punito.

L'uso di alcool nei luoghi pubblici è severamente vietato e potrebbe portare alla reclusione o alla deportazione di stranieri. In Iran, il consumo di alcol è vietato interessante i fatti su alcolismo i suoi cittadini musulmani. Tuttavia, la legge è rilassata nel caso dei non musulmani che sono autorizzati a produrre e consumare alcol sotto determinati termini e condizioni.

I non musulmani che entrano nel paese sono autorizzati a portare alcolici con loro. In India, le norme e i regolamenti relativi alla vendita, al possesso e al consumo di alcolici sono una questione di stato. Alcuni stati del paese come Gujarat, Nagaland e, più recentemente, Bihar, hanno severamente vietato la vendita e il consumo di alcol all'interno dei confini dello stato.

In Manipur e Lakshadweep, l'alcol è vietato localmente in alcune zone. Il Kerala ha anche alcune restrizioni imposte alla vendita e al consumo di alcol. In altri stati dell'India, non vi è alcun divieto di alcol. In alcuni stati, durante le feste speciali si osserva un giorno secco mentre l'intera nazione interessante i fatti su alcolismo i giorni secchi durante le elezioni o alcune festività nazionali come Gandhi Jayanti il compleanno del Mahatma Gandhi.

In Brunei, uno stato sovrano nel sud-est asiatico, il consumo di alcolici nei luoghi pubblici e la vendita dello stesso è vietato. Gli adulti non musulmani che entrano nel paese potrebbero, tuttavia, importare bottiglie interessante i fatti su alcolismo liquore 2 e barattoli di birra 12 a persona mentre entrano nel paese. Devono dichiarare lo stesso alla dogana dell'aeroporto e consumare alcolici solo in privato. In Bangladesh è vietato il consumo e la vendita di alcolici.

Tuttavia, i non musulmani che risiedono nel paese o visitano il paese non sono soggetti a tali restrizioni fintanto che limitano il consumo di alcol ai loro spazi privati.

Alcuni ristoranti, night-club, hotel e bar nel paese, specialmente quelli in destinazioni turistiche, sono autorizzati a vendere alcolici. Viaggio Interessante i fatti su alcolismo Village, Macau.