Documenti su psicologia di alcolismo

In Cronaca - I 12 passi per uscire dal tunnel dell'alcol

Cura di alcolismo sud-ovest Di Mosca

Sito web. Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati nome, email, sito web per il prossimo commento. Avvertimi via documenti su psicologia di alcolismo in caso di risposte al mio commento. Avvertimi via email alla pubblicazione di un nuovo articolo. Compilare il modulo sottostante per iscriversi alla Newsletter del Centro Psicologia e Psicoterapia di Torino. Privacy Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.

Alessandro Lombardo Dr. Centro Psicologia Psicoterapia Torino. La questione documenti su psicologia di alcolismo allarmante riguarda il fatto che questi abusi vengono messi in pratica da giovani spesso al di sotto dei venti anni. Il consumo di alcol fra questi ultimi, infatti, è un fenomeno preoccupante e in forte incremento a livello internazionale e nazionale.

Questo fenomeno sociale, comporta un aumento del rischio di incidentalità nei giovani e un derivante costo soprattutto umano nella società. Possono accadere episodi di violenza di vario tipo, che, in alcuni casi, si protraggono nel tempo. La famiglia comincia ad isolarsi e purtroppo viene anche isolata dalla comunità. Ogni anno abbiamo Anche i bambini vengono coinvolti loro malgrado, infatti 3. I soggetti più a rischio sono le donne, che avendo meno acqua nel loro corpo, rispetto agli uomini, subiscono più effetti tossici.

È la fase degli autoinganni, della negazione del documenti su psicologia di alcolismo. Le diversità comportamentali innescate dal bere hanno indotto alcuni esperti ad avanzare una vera e propria classificazione dei diversi tipi di bevitori — compulsivo, gregario, autistico, solipsistico, regressivo, reattivo e pulsionale- che, in realtà possono tutti essere considerati intrappolati nella medesima prigione. A far riflettere è la diversa considerazione tra alcol e droga.

Servizio Documenti su psicologia di alcolismo Tossicodipendenze e il N. A Alcolisti Anonimi basato sul programma dei Dodici Passi. Ed infine il C. Club Alcolisti in Trattamento che è essenzialmente una comunità multifamiliare. I trattamenti per fronteggiare la malattia sono vari: il Trattamento Individuale, in cui il terapeuta instaura con il paziente un rapporto aperto ed elastico, ed include, accanto alla psicoterapia, anche interventi attivi quali consigli, proibizioni e controlli sul comportamento ed, eventualmente, la richiesta di ricovero.

Il Trattamento Motivazionale, in cui il compito del terapeuta è quello di creare un insieme di condizioni che possono agevolare la motivazione del paziente. La Psicoterapia Familiare o di Coppia, in cui i membri si ritrovano tutti assieme per facilitare la spiegazione dei comportamenti e favorire la comprensione di atteggiamenti che costituiscono un ostacolo per il raggiungimento finale della sobrietà. Ed infine la Terapia Farmacologica, con Benzodiazepine o farmaci avversivi come il Disulfiram.

Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti il miglior servizio possibile. Accetto Vai alla Cookie Policy. Necessari Sempre abilitato.