Alcolismo della concezione di uomo

5 Motivi per Non Bere Alcol/Alcool/Alcolici - [Siate Responsabili Se Bevete] - Come Smettere di Bere

Smettere di bere per scaricare il mp3 gratuito

Twenty years ago, "alcoholism" was pronouced deat but reports of its deaths seem to have been alcolismo della concezione di uomo exaggerated. This paper will firstly trace the history of the alcoholism concept from its alcolismo della concezione di uomo in the 19 th Century to the present day and will briefly describe its main disadvantages for explaiting, treating and preventing alcohol - related problems.

The paper will then describe perspectives on alcohol dependence that can be seen alcolismo della concezione di uomo alternatives to alcoholism, including the Alcohol Dependence Syndrome which, it will be argued, merely replicates the alcoholism concept in disguised form.

It will then be suggested that the true alternative alcolismo della concezione di uomo alcoholism is the public health perspective on alcohol problems in which alcohol dependence is seen as continuous in degree throughout the population of regular drinkers and alcohol — related problems are disaggregated. The paper will conclude with a review of the implications of this view for the field of alcohol problems theory and practice. Avendo sviluppato il mio interesse in materia pochi alcolismo della concezione di uomo prima, trovai questa affermazione piuttosto incoraggiante.

Ero certo che per la fine del alcolismo della concezione di uomo, il concetto di alcolismo sarebbe divenuto una mera curiosità storica. La fine del secolo è ormai prossima, ma il concetto di alcolismo sembra essere più vivo che mai. Per parafrasare Mark Twain, le notizie sulla sua morte sembrano essere state piuttosto esagerate. Risulta comunque diffuso nelle nazioni di lingua inglese, in cui generalmente opero, e con molte probabilità anche in altre nazioni.

Nei circoli scientifici e professionali il concetto di "alcolismo" viene spesso usato, senza una vera e propria qualificazione e con modalità date per scontate, per riferirsi ad una problematica verso la quale sono diretti sforzi preventivi e trattamenti alcol-terapeutici. Successivamente il termine è stato utilizzato anche per indicare, a differenza delle intenzioni di Huss, un latente processo patologico che deriva da un forte uso di alcol. Come ricordano coloro che furono direttamente coinvolti es.

Per raggiungere questi obiettivi era necessaria una nuova interpretazione del concetto di alcolismo. A seguito del Proibizionismo Nazionale nelil pubblico americano era ormai stanco della continua disputa tra gli "asciutti" e i "bagnati" che aveva caratterizzato il dibattito della Temperanza e non avrebbe alcolismo della concezione di uomo tollerato nessun altro messaggio promozionale che smuovesse un sentimento "anti — alcolismo della concezione di uomo Room, Bere alcolici divenne uno dei principali simboli di questa nuova "libertà".

Harrison, Punti di contatto si ritrovano infatti nel concetto di dipendenza alcolica e nelle connesse definizioni di "desiderio ardente" e di "perdita di controllo" Alcolismo della concezione di uomo, I problemi della minoranza non vennero tenuti in conto per giustificare una forte limitazione del bere che avrebbe coinvolto anche la maggioranza, estranea al problema.

Il testo di Jellinek The Disease Concept of Alcoholism segna i l punto di svolta per una interpretazione scientifica del concetto di alcolismo. Tuttavia, come è successo per altri aspetti del lavoro di Jellinek, la sua interpretazione è stata spesso mal interpretata.

Dai tempi del lavoro di Jellinek, il termine di alcolismo ha continuato ad essere usato letteralmente in un modo alquanto nebuloso e mal — definito; il termine spesso alcolismo della concezione di uomo stato utilizzato quale sinonimo di "dipendenza alcolica". Allo stesso tempo, è stata rivolta una certa attenzione anche alla delineazione dei sottotipi di alcolismo, tra i quali i più conosciuti sono il Tipo I e il Tipo II di Cloninger Cloninger e alt. A questi ultimi devono essere aggiunti coloro che pur non essendo seri bevitori risentono negativamente degli effetti del consumo altrui di alcol.

Non è richiesto un cambiamento di direzione, ma un ampliamento del focus di attenzione. La proliferazione di interventi brevi tra soggetti forti bevitori ma non sottoposti a trattamenti specifici è un chiaro esempio di tale ampliamento di interesse Heather, Allo stesso modo, viene prestata molta più attenzione alle varie problematiche alcolismo della concezione di uomo uso di alcol che comportano incidenti e violenze, di quanto non si facesse in passato Heather, In ambito professionale e scientifico, questo particolare aspetto negativo non viene più considerato come un semplice aspetto marginale.

Tra il pubblico comune e nel linguaggio dei mezzi di comunicazione, predomina ancora una visione molto ristretta e limitata di tale problematica.

Questo stereotipo è avvallato dai film di Hollywood e da altre immagini create dai mass media. Non si vuole sostenere che tali ritratti di alcolisti e di alcolismo siano necessariamente impropri o esagerati, ma è altrettanto vero che questi casi altamente drammatici sono piuttosto rari e che la maggior parte degli alcolisti non sono riconoscibili in questi stereotipi. Ancora una volta, non si tratta di una questione di primo intervento, anche se riconoscere il danno quando ancora è a bassi livelli di dipendenza associata ad una diffusa disponibilità a raggiungere traguardi più moderati sarebbero di notevole aiuto sia per interventi preventivi che di trattamenti successivi.

Questi "doppi standard" vengono applicati sia alle droghe legali che a quelle illegali. In un clima siffatto, sicuramente le persone comuni non possono riuscire ad acquisire una efficace coscienza sul proprio rapporto con il bere.

Ne deriva che tutti coloro che bevono possono esserne geneticamente predisposti e non solo un piccolo gruppo di "alcolisti". Anche le differenziazioni nelle modalità e abitudini al bere tra i vari individui, i gruppi sociali o le varie nazioni, dipendono maggiormente da fattori socioculturali piuttosto che da fattori genetici.

La risposta a questa domanda è implicita alla discussione che stiamo portando avanti. Allo stesso alcolismo della concezione di uomo ne traggono vantaggi le politiche governative di molte nazioni del mondo.

Il concetto di alcolismo non fa che oscurare questo aspetto. In una era nella quale, soprattutto in Gran Bretagna, la maggior parte degli interventi volti a risolvere le problematiche da alcol vengono condotti da personale non - medico, il concetto di alcolismo rappresenta una forte barriera ad una efficace comunicazione inter — disciplinare e ad una chiara politica di trattamento.

La posizione americana risulta estremamente conservatrice e, in particolare, supporta una prospettiva medica su tali problemi che fa del concetto di alcolismo la sua pietra miliare. La sindrome da alcol dipendenza venne introdotta per la prima volta da Edwards e Gross nel Si trattava sicuramente di un grande passo avanti rispetto alla precedente concezione e permetteva di compiere delle distinzioni tra i differenti gradi di dipendenza — basso, moderato o grave — con le correlate implicazioni a livello di terapia e di prevenzione — per esempio, se il soggetto in cura dovesse essere sottoposto a astinenza o a un trattamento più moderato; se gli si dovessero offrire terapie a breve o a lungo termine Sanchez — Craig, Strettamente connesso è lo sviluppo di strumenti di misurazione dei diversi gradi di dipendenza, ormai riconosciuti come essenziali nella ricerca come nella pratica Stockwell e alt.

In altre parole, anche la sindrome stessa appare come una visione o tutto o niente della dipendenza. Nei suoi ultimi scritti Edwards sembra aver notato la caratteristica dicotomica della sindrome e i suoi punti di contato con la più antica nozione di alcolismo.

Per esempio Edwards afferma che la sindrome: ". Nelscrisse:. We try today to catch its image descriptively in terms of the dependence syndrome while others before us have certainly been trying to perceive its outline in terms of alcolismo della concezione di uomo as disease". We are guessing though the somewhere in that landscape there is a real beast to be described rather than an arbitrary cut on a continuum, a label, an abominable and mythical medicalization" Edwards, Prima di passare ad altro argomento è interessante notare altri aspetti propri delle prime formulazioni riguardanti la sindrome da dipendenza alcolica.

Si è discusso molto su questo punto, ma non si è giunti alla formulazione di una accettabile definizione di sindrome. Se si aggiunge che il sintomo principale della sindrome è un indebolito controllo sul bere Edwards. Dopo aver preso in considerazione le varie argomentazioni pro e contro alla concezione di sindrome da dipendenza alcolica, rimane da affrontare la questione del perché si è ritenuto necessario parlare di "sindrome".

Nella mia interpretazione medica, il termine sindrome indica la concomitanza di sintomi apparentemente di diversa natura la cui coincidenza non trova una spiegazione accettabile. Considerazioni come questa spinsero Shaw a sostenere che:. The dependance syndrome concept would be a rationale for those persons involved in dealing with drinkers, who were perhaps embarrassed by the scientific untenability of the strict alcolismo della concezione di uomo theory but who still felt nevertheless that people with drinking were ill, that their essential trait was an inability to control alcohol intake and thererfore that the basic treatment goal of abstinence should be retained in most cases".

Se vi era ancora qualche dubbio riguardo la caratteristica del "tutto o niente" della sindrome da dipendenza, come formulata da Edwards e colleghi, ogni dubbio viene dissipato nelle versioni del DSM — IV Associazione Americana Psichiatrica, e del ICD — 10 Organizzazione Mondiale Sanitaria, Le prescrizioni sanciscono che se la dipendenza da alcol è abituale ICD — 10 o sempre presente DSM — IVnon è possibile formulare la diagnosi di abuso di alcol.

In entrambi i sistemi, la diagnosi di dipendenza viene formulata se sono presenti almeno tre sintomi in una lista di nove. In queste formulazioni sembra essere andata persa qualsiasi elemento di coerenza che era presente nelle prime versioni. Qual è quindi la possibile alternativa al concetto di alcolismo?

Come detto precedentemente, questo spostamento di prospettiva era già stato anticipato 30 anni fa da Don Cahalan Washington DC: Author. Alcolismo della concezione di uomo, T. Hesselbrock, V. Types of alcoholism. Ball, D. Genetics of alcohol misuse. Bynum, W. Cahalan, D. Problem Drinkers: A National Survey. Alcolismo della concezione di uomo, C.

Inheritance of alcohol abuse: crossfostering analysis of adopted men. Edwards, G. Alcoholism treatment: betweenguesswork and certainly. In Edwards, G. Alcoholism Treatment in Transition. London: Croom Helm.

London: Grant McIntyre. Alcohol dependence: provisional description of a clinical syndrome. Alcohol Policy and the Public Good. Oxford: Oxford University Press. Heather, N.

Psychology and brief interventions. Alcohol, accidents and aggression:the concept of "alcoholism" is a barrier to understanding Editorial. Brief intervention strategies. Miller Eds. London: Methuen. Problem Drinking. Institute of Medicine Broadening the Base of Treatment for Alcohol Problems.

Jellinek, E. The Disease Concept of Alcoholism. Kaner, E. Attitudes and practices of English general pratictioners regarding brief intervention for excessive drinkers. Kreitman, N. Alcohol consumption and the preventive paradox. Levine, H.